Pif scarica il Pd: "Se sei ricco è facile essere di sinistra..."

Pif critica il Pd per aver abandonato le periferie e dice:"Se sei ricco è facile essere di sinistra perché non hai i problemi dei poveri, non hai il rom o il migrante come vicino"

Pif scarica il Pd: "Se sei ricco è facile essere di sinistra..."

"Se sei ricco è facile essere di sinistra perché non hai i problemi dei poveri, non hai il rom o il migrante come vicino". Pif, intervistato dalla trasmissione radiofonica Circo Massimo su Radio Capital, non risparmia critiche al Pd, dopo l'ennesimo tonfo elettorale.

"Una volta nelle zone più disagiate la gente era di sinistra nonostante fosse povera, anzi forse proprio per quello", spiega il regista che, per il Pd, vede all'orizzonte un lungo periodo di lavoro:"Bisogna ritornare sui territori, e - dice - non si può ricominciare in poco tempo. Anzi, è più sano perdere tempo". Secondo lui il Pd doveva sedersi sul tavolo delle trattative con i Cinque Stelle.

"E invece - osserva amaramente - è successo quello che tutto sommato era immaginabile: il governo poteva avere un equilibrio pendente a sinistra e invece ce l'ha a destra". Nella destra di Salvini, che "mediaticamente, per usare una parola del loro vocabolario, sta 'asfaltando' i 5 stelle". Per quanto riguarda l'alleanza di governo spiega:"Vero che c'è un contratto, ma la vita è piena di eventi e imprevisti" e, quindi, l'esecutivo gialloverde può cadere anche a breve.