Ma presto Silvia capirà che l'islam annulla la dignità

Io, convertito al cristianesimo, grazie a Ratzinger so cosa significa il sodalizio tra fede e ragione

La mia conversione dall'islam al cristianesimo si è concretizzata quando c'è stato il concorso di tre fatti: la forza della persuasione insita nel contenuto dei Vangeli, il testo sacro del cristianesimo che racconta la vita di Gesù; il fascino del carisma di autentici testimoni di fede cristiana che hanno saputo coniugare in modo armonioso la verità che affermano, i valori in cui credono, le opere buone che compiono; la constatazione della negatività e dell'incompatibilità sul piano della ragione e della morale naturale dei contenuti dell'islam, che corrispondono a ciò che Allah prescrive nel Corano e a ciò che ha detto e ha fatto Maometto. Sin da bambino mi piaceva scrivere e leggere, e nel contesto della mia crescita in collegi cristiani cattolici, pur essendo nato musulmano, da genitori musulmani e in un Egitto a maggioranza islamica, i Vangeli erano la mia lettura preferita. Amavo le parabole di Gesù che, anche al di là della fede, sono delle perle di saggezza umana. Nutrivo ammirazione per gli insegnanti religiosi e laici, che ispirandosi all'esempio di Gesù, si prodigavano per fare il bene di noi bambini a prescindere dal fatto che fossimo cristiani, musulmani o ebrei, italiani, egiziani o di altra nazionalità. Solo a 56 anni, dopo essere stato il musulmano che più di altri si era impegnato per affermare in Italia un «islam moderato», di fronte a delle condanne e minacce di morte da parte di altri musulmani che ottemperano letteralmente e integralmente al Corano e a Maometto, mi sono arreso prendendo atto che i musulmani come persone possono essere moderati, se sono sostanzialmente laici, ma che l'islam come religione non è moderato.

Fu così che, dopo aver deciso di liberarmi dall'islam, nella notte della Veglia Pasquale il 22 marzo 2008 ebbi il dono immenso di ricevere il battesimo, la cresima e l'eucarestia dalle mani del Papa Benedetto XVI, il Papa che più di altri ha incarnato il sodalizio armonioso di fede e ragione, che da musulmano ammirai quando il 12 settembre 2006 a Ratisbona disse la verità in libertà sull'islam, denunciando la violenza perpetrata da Maometto e sostenendo che se una fede è in contrasto con la ragione non è una vera fede.

Confrontando la mia esperienza a quella di Silvia Romano, assumendo i tre parametri a cui ha fatto riferimento la mia conversione, quella di Silvia alias Aisha mi lascia perplesso. Per quanto concerne il Corano, il testo sacro dell'islam, che lei dice di aver richiesto e letto in una traduzione in italiano, non è credibile che possa averle ispirato una «conversione spontanea». Oltre ad essere un testo difficile da comprendere perché scritto in modo involuto con dei contenuti che si susseguono senza un filo logico e si ripetono in modo insensato, è indubbio che nel Corano Allah, che è un dio pagano preesistente all'islam, ordina l'odio, la violenza e la morte nei confronti dei miscredenti, che sono tutti i non musulmani. Per quanto concerne i suoi carcerieri, che lei esalta sostenendo che l'hanno trattata bene e che assumerebbero il ruolo dei testimoni che attesterebbero la bontà dell'islam, si tratta di terroristi islamici somali di Al-Shabab, responsabili di stragi efferate di cristiani e di musulmani che non si sottomettono al loro potere sanguinario.

Infine, per quanto concerne l'abbandono della precedente fede, non so se prima di convertirsi all'islam Silvia alias Aisha fosse atea, agnostica o se avesse il dono della fede in Dio, così come non so se fosse cristiana solo formalmente o se praticava il culto in modo consapevole e convinto. Ma è indubbio che il cristianesimo è del tutto compatibile con la morale naturale, si fonda sull'amore del prossimo, contempla il sodalizio di fede e ragione. Così come è difficile immaginare che una giovane tra i 23 e i 25 anni possa liberamente rinnegare una civiltà laica, che garantisce la pari dignità tra uomo e donna, per abbracciare una religione maschilista e misogina che concepisce la donna come un essere antropologicamente inferiore che vale la metà dell'uomo. Lo stesso nome islamico scelto, Aisha, è quello della moglie-bambina prediletta di Maometto, che lui sposò nel 630 quando aveva 50 anni e lei appena 6 anni. Per l'insieme di queste ragioni non credo affatto che la conversione all'islam di Silvia Romano possa essere stata spontanea e libera.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 13/05/2020 - 10:16

Caro Magdi, attraverso tuoi libri che ho letto con piacere, penso che tu, da ex islamico e profondo conoscitore di quella confessione religiosa (se non ricordo male vivi da molti anni sotto scorta), abbia esposto buone ragioni che, mi auguro, portino in tempi accettabili questa ragazza sulla via della consapevolezza (se, come immagino, la sua - della Romano - è stata una conversione forzata nonostante che la stessa non lo ammetta), oltre il fatto che - almeno al momento - possiamo tutti ancora godere del libero arbitrio, "fattore indispensabile" nel mondo della democrazia.

ST6

Mer, 13/05/2020 - 10:18

Le religioni sono il male. Punto

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 13/05/2020 - 10:18

Pienamente d'accordo.

Giorgio Colomba

Mer, 13/05/2020 - 10:23

Allam come sempre lucidissimo nell'inquadrare la conversione 'spintanea' della fanciulla.

hectorre

Mer, 13/05/2020 - 10:23

libera di professare qualsiasi religione....qui si contesta la sua leggerezza nell’andare in un paese pericoloso senza avere la giusta esperienza o una qualifica specifica, es. chirurgo, ingegnere..ecc....da privata è partita e da privata doveva tornare, non era in missione governativa!!!...quindi il riscatto e i costi dell’operazione sono a carico suo o della ong, non sulle spalle dei contribuenti italiani!!!!!!...

lomi

Mer, 13/05/2020 - 10:24

Bene lo capirà...è un percorso che dovrà fare...credo sia giusto ...non giuste sono le offese stupide che Le sono arrivate in questi giorni...questo non è accettabile....

gran79

Mer, 13/05/2020 - 10:34

un cancro che a sinistra si ostinano a coccolare

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 13/05/2020 - 10:37

Fate pagare a lei ed alla sua onlus quello che ci è costata, vedrete che forse capiranno il significato di dignità !!!

Giorgio Rubiu

Mer, 13/05/2020 - 10:37

Magdi Cristiano Allam,se lei ha ragione,Silvia è in un mare di guai. Quando si renderà conto che "l'Islam annulla la dignità",se si riconvertirà al cristianesimo sarà condannata a morte, dalla Sharia per abiura (situazione che lei sta vivendo essendosi convertito al cristianesimo.Se continuerà ad essere musulmana,subirà il disprezzo dei suoi concittadini italiani di qualunque fede essi siano, atei inclusi! La soluzione per Silvia è di ritornare tra i suoi correligionari,e sparire in quell'Islam che l'ha trattata bene quando era merce di scambio ma la tratterà in ben altro modo adesso che non lo è più.In un caso o nell'altro,si sono sprecati 400 milioni di dollari!

magnum357

Mer, 13/05/2020 - 10:46

Si è trattato di messaggio pubblicitario del fondamentalismo islamico a cui ovviamente l'ingenua si è piegata !!!

apostata

Mer, 13/05/2020 - 10:49

Ho simpatia per magdi e pena per la ragazza. Probabilmente magdi ha fatto un passo avanti, ma occorre liberarsi dal fardello di tutte religioni. Il cristianesimo fu inventato a nicea nel 325 d.c. da costantino. Dell’esistenza di cristo c’è solo l’incerto cenno di giuseppe flavio. La storia dei vangeli è incredibile. Il papato è carico di orrori, paolo 4° fece bollire in una vasca di olio, pece e trementina a piazza navona il nolano pomponio de algerio, clemente 8° fece bruciare a campo dei fiori, l’altro nolano giordano bruno. Secondo flaubert il periodo più dignitoso dell’umanità di fronte al mistero fu quello tra cicerone, quando si cesso di credere negli dei dei fulmini e costantino quando fu inventata la religione di stato. L’uomo era solo davanti al mistero ed era vero uomo. Il pregio che magdi attribuisce al cattolicesimo in realtà è frutto di un’altra concezione culturale laica e si esprimerebbe comunque senza intermediazioni e orpelli di sacralità.

Ritratto di Iam2018

Iam2018

Mer, 13/05/2020 - 10:53

A me tutto sommato della questione religiosa importa poco, che l'abbiano costretta o meno ha poca rilevanza e che ci possa ripensare mi importa ancora meno. Quello che veramente importa è che questi giovincelli pieni di "grandi ideali" se ne vanno in giro per il mondo a ....... dritta e poi finiscono piagnucolanti a chiedere aiuto per essere raccattati a spese dei contribuenti italiani. Contribuenti italiani che fanno fatica ad arrivare a fine mese e che delle questioni religiose magari se ne infischiano perchè hanno altre priorità.

Ritratto di eleinad

eleinad

Mer, 13/05/2020 - 10:58

Lasciate che trovi un fidanzato e le passano tutte le voglie religiose.

paladin

Mer, 13/05/2020 - 11:01

ST6: Le religioni sono il male. Punto Caro ST6, le false religioni sono il male. La vera, quella cattolica, (non quella del Vaticano II), ha fatto del bene. basta conoscere un po' la storia; certo, ci sono state delle cose sbagliate ma ciò è dovuto alla fragilità, alla malizia dell'uomo non alla vera religione.

venco

Mer, 13/05/2020 - 11:01

ST6 10,18 Silvia Romano era atea come te. Grande Allam.

Iacobellig

Mer, 13/05/2020 - 11:05

Se le avesse dato fastidio il sequestro, è possibile capire di stare al “gioco” convertendosi, ma una volta libera avrebbe dovuto rinnegare e strapparsi di dosso le vesti islamiche piuttosto che pubblicizzarle e dichiarare di aver visto un mondo migliore del nostro. Rimborsi subito la somma erogata dallo Stato per il riscatto e vada pure a vivere in quel mondo migliore!

Ritratto di llull

llull

Mer, 13/05/2020 - 12:29

Con i soldi pagati per il riscatto si sarebbero potute salvare tante aziende in difficoltà, tanti imprenditori, tanti lavoratori e le loro famiglie, bambini compresi.

spiderbatbug

Mer, 13/05/2020 - 15:20

Ho apprezzato molto l'articolo, perché una persona che è nata e ha vissuto, ad occhi e coscienza aperti, in quel mondo ha confermato pienamente quello che, senza questa esperienza, avevo ricavato da una lettura del corano. Ed anche la mia convinzione che, a parte assolute eccezioni, se pur ve ne sono, l'"islamista moderato" è semplicemente qualcuno che in cuor suo non è affatto convinto di quella religione, ma non può o non vuole manifestarlo apertamente.

GeoGio

Sab, 16/05/2020 - 13:56

La Romano ha capito tutto. Siete voi che non avete ancora capito il personaggio...

Cheyenne

Dom, 31/05/2020 - 14:33

Caro Magdi vai a spiegarlo ai nostri sinistri, all'antipapa e alle nostre femministe strabiche

FedericoMarini

Dom, 14/06/2020 - 12:53

OFFENDERE LA RELIGIONE. ISLAMICA,COSI” COME OFFENDERE OGNI RELIGIONE E” REATO E CHE UN GIORNALE NAZIONALE COMMETTA REATO,NON DEVE SORPRENDERE. SI CERCA DI INSEGNARE ODIO NON SOLO CONTRO IL CORPO DALLA PELLE NERA. DI QUEGLI. UOMINI< DONNE< BAMBINI< MA ANCHE CONTRO LA LORO CULTURA< LA LORO RELIGIONE> IL PEGGIORE DEI RAZZISMI E” SOTTO. I NOSTRI OCCHI E SIAMO NELL”ANNO DEL SIGNORE 2020.

FedericoMarini

Dom, 14/06/2020 - 13:01

MAGDI HA CAMBIATO RELIGIONE PER ESSERE ACCETTATO DAL PEGGIORE DEGLI OCCIDENTI,QUELLO CHE FA DELLA APOSTASIA,PER INTERESSE,UNA MEDAGLIA. CHE IL RAZZISMO NE FACCIA UN VESSILLO, FA PARTE DELLA SUBCULTURA RAZZISTA.

FedericoMarini

Mar, 16/06/2020 - 19:08

QUESTO. ISLAMICO APOSTATA,CON LE SUE TESI ICONOCLASTE VERSO LA SUA VECCHIA RELIGIONE NON AIUTA IL DIALOGO TRA LE RELIGIONI E IL VATICANO , OGGI, LO HA MESSO AL BANDO,DIMOSTRANDO GRANDE SAGGEZZA.

giovanni235

Mar, 07/07/2020 - 10:50

Io sarei per controllare se abbia qualche microchip impiantato bel cervello con il quale viene controllata e telecomandata:non vedo altra spiegazione.Se la spiegazione del suo comportamento non fosse questa prego darmi una diversa spiegazione.Non accetto FOLGORATA SULLA VIA DI MOGADISCIO.Mi basta San Paolo FOLGORATO SULLA VIA DI DAMASCO.