Strappo grillino agli Usa: "Togliete sanzioni a Iran, Corea e Venezuela"

I parlamentari grillini della Commissione affari esteri di Camera e Senato hanno lanciato la proposta di una moratoria internazionale per quei paesi, tra cui Cuba ed Iran, che per via delle sanzioni potrebbero avere difficoltà nella gestione dell'emergenza coronavirus

Una moratoria per quei Paesi che, a causa delle sanzioni, rischiano di non avere un sistema sanitario tale da poter fronteggiare l’emergenza coronavirus: è questa l’ultima proposta lanciata dai parlamentari del Movimento Cinque Stelle all’interno delle commissioni Affari Esteri di Camera e Senato.

Una moratoria “umanitaria” quella dunque che emergerebbe dalla volontà dei grillini, espressa nelle scorse ore in una nota riportate dalle varie agenzie. E non si tratterebbe di una proposta come tante altre: essa infatti arriva dal partito che esprime non solo la maggioranza relativa dei parlamentari, ma anche l’attuale titolare della diplomazia.

Andando a guardare nel dettaglio l’idea lanciata dal Movimento, l’indicazione sarebbe quella di attuare un parziale ridimensionamento delle sanzioni ai Paesi attualmente raggiunti da queste imposizioni, le quali potrebbero nelle prossime settimane contribuire a far mancare il materiale necessario ad affrontare l’emergenza Covid-19.

Le nazioni interessate dalla moratoria, sarebbero in particolare Iran, Cuba, Siria, Venezuela e Corea del Nord. Il primo, in particolare, attualmente è tra i più colpiti dall’epidemia: secondo i dati ufficiali del governo di Teheran, ci sarebbero più di 1.000 morti ma in realtà le vittime potrebbero essere molte di più. E nei giorni scorsi lo stresso presidente Hassan Rouhani ha tuonato contro le sanzioni, accusando gli Usa di boicottare l’arrivo dei medicinali e del materiale indispensabile per curare i malati da Covid-19.

Discorso simile che vale per la Siria, in cui il conflitto in corso ha già provocato un parziale collasso del sistema sanitario. Ieri è stato registrato il primo caso di coronavirus nel Paese, le sanzioni secondo gli stessi deputati grillini potrebbero ritardare ulteriormente la capacità di risposta delle autorità sanitarie.

“Rivolgiamo un accorato appello alla comunità internazionale, Stati Uniti in testa, per l'adozione di una moratoria umanitaria delle sanzioni economiche che impediscono ai governi di diverse nazioni di fronteggiare adeguatamente l'emergenza coronavirus – si legge nella nota dei parlamentari del Cinque Stelle – provocando morte e sofferenza evitabili e creando focolai pericolosi per tutto il mondo”.

“Vanno immediatamente sospese le sanzioni nei confronti dell'Iran – si legge ancora – in piena crisi pandemica, della vicina Siria, già in ginocchio per la guerra e a rischio ecatombe in caso di contagio, del Venezuela, dove i casi sono in rapido aumento, di Cuba, che nonostante l'embargo si prodiga per aiutare altri Paesi come l'Italia, e anche della Corea del Nord, dove il regime nega un contagio che non sarebbe in grado di fronteggiare”.

Poche ore dopo la nota dei parlamentari grillini, dall’Iran è uscita l’indiscrezione di un colloquio tra il ministro degli esteri Zarif e lo stesso Di Maio che ha avuto come oggetto proprio le emergenze che i rispettivi governi stanno fronteggiando: “Zarif ha fatto riferimento alle sanzioni unilaterali, illegali e disumane imposte dagli Stati Uniti all'Iran – fanno sapere da Teheran tramite l’agenzia ufficiale Irna – e che limitano le capacità della Repubblica islamica di combattere il virus. Il capo della diplomazia ha ribadito la necessità di revocare le sanzioni”.

Dall’opposizione però, c’è chi frena sulla possibilità di moratorie umanitarie contro i Paesi raggiunti dalle sanzioni: “Trovo paradossale che in un momento di emergenza nazionale la preoccupazione dei parlamentari del M5S sia l'alleggerimento delle sanzioni verso un blocco intero di Paesi – ha scritto in una nota Matteo Perego, membro di Forza Italia della Commissione Difesa della Camera – tra l'altro con connotati geopolitici molto differenti, tra cui Venezuela e Nord Corea. Viene da chiedersi quale ragione li abbia spinti, oltre al principio della solidarietà”.

Secondo Perego, l’Italia non dovrebbe cedere a quelle che vengono definite strategie di “soft power” operate da alcuni di questi governi nei confronti del nostro Paese, con riferimento ai recenti aiuti arrivati soprattutto da Cuba e Venezuela: “A loro il ringraziamento del nostro Paese è dovuto – ha infatti proseguito Perego – Ma credo invece che gli stessi parlamentari promotori di questa iniziativa dovrebbero occuparsi, in primis il loro ministro degli Affari Esteri, a facilitare l'approvvigionamento di materiale sanitario ancora fermo per il veto all'esportazione di alcuni Paesi”.

Da qui anche una domanda provocatoria da parte dello stesso esponente azzurro: “Il ministro Di Maio chiarisca subito il come e il perché di questa fuga in avanti: ha deciso in totale autonomia che l'Italia non siede più nell'Alleanza Atlantica?”

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di w la rivoluzione

w la rivoluzione

Mar, 24/03/2020 - 12:43

E Perché voi del Governicchio non le togliete alla Russia che vi sta aiutando nonostante!!!!!

beowulfagate

Mar, 24/03/2020 - 12:45

Ah,ecco qual'è la priorità dei grillini.Complimenti.

Savoiardo

Mar, 24/03/2020 - 12:46

Dementi

Giorgio5819

Mar, 24/03/2020 - 12:49

PENSATE AGLI ITALIANI !!! FALLITI !

Albius50

Mar, 24/03/2020 - 12:53

Come la mettiamo con GIUSEPPI, ed il suo TUTOR TRUMP.

leopard73

Mar, 24/03/2020 - 12:54

Il PINCO PALLINO ha detto la sua ultima!!

Renadan

Mar, 24/03/2020 - 12:55

Bertolaso e' positivo al coronavirus. Ha fatto il tampone senza avere sintomi. Ma a noi del popolo perche il tampone non viene fatto???? Forse perche non siamo politici, ne calciatori, ne imprenditori.... insomma non siamo Niente. Noi fel popolo contiamo qualcosa solo quando ci chiedete il voto, poi ritorniamo nel niente. Non votero' mai piu perche mi fate schifo, dal primo all ultimo.

Trinky

Mar, 24/03/2020 - 13:06

Renadan.....ma perchè dovrebbe fare il tampone se non accusa nessun sintomo? E comunque mi sa che per i calciatori il tampone lo paga la società e non il SSN.....

jaguar

Mar, 24/03/2020 - 13:07

Di Maio, pensa a the vairus che è meglio.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mar, 24/03/2020 - 13:14

@Renadan... guardi che il tampone NON VIENE FATTO neppure al personale sanitario ospedaliero che ogni giorno deve stare a contatto con centinaia di persone, sia che siano pazienti che no.

Nonmimandanessuno

Mar, 24/03/2020 - 13:24

#Renanadan. Perché tu e io rispetto a Bertolaso specie in questo momento non siamo niente. E tu qui lo dimostri.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mar, 24/03/2020 - 13:28

E la Russia? L'unico Stato europeo che ha mostrato solidarietà con la vostra delinquenziale e fasulla incapacità?

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mar, 24/03/2020 - 13:45

@Renadan Forse risulterebbero milioni di positivi? Il che scatenerebbe il panico o farebbe tornare la popolazione alla vita di tutti i giorni, entrambe soluzioni inaccettabili per un governo fantoccio non particolarmente popolare.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 24/03/2020 - 13:48

Non sapendo proprio cosa fare alcuni parlamentari grillini, fra cui il ministro degli esteri, si premurano di insegnare agli SU ciò che devono fare. Evidente l’ingenuità.

cir

Mar, 24/03/2020 - 13:49

grande DI MAIO !!

necken

Mar, 24/03/2020 - 13:58

giusto conceredere aiuti sanitari in base al giuramento detto di Ippocrate anche ai nemici dell'Occidente, ma forse politicamente inopportuna

lorenzovan

Mar, 24/03/2020 - 14:06

benissimo...basta con i diktat usa e getta ..creati per il loro unico tornaconto..e noi pecoroni sempre a d iongoiare tutto

lorenzovan

Mar, 24/03/2020 - 14:08

e aggiungo..stesso trattamento con la Russia..se agli yankees non piace il bortch..se ne facciano una ragione...

Ritratto di ager

ager

Mar, 24/03/2020 - 14:17

Vabbè lo sappiamo Di maio è fuori più di un balcone. Pensa che agli USA importi assai delle sue sparate da pseudo politico. Ma che vada a quel paese e ci resti che già troppi danni ha fatto all'Italia quest'incapace per usare una parola gentile. (essere un cazzaro comporta avere un' apparenza di credibilità ed un minimo di furbizia) doti delle quali Di Maio è privo)

giovanni235

Mar, 24/03/2020 - 14:21

Vogliamo scommettere che entro 48 ore le sanzioni contro Iran e Venezuela saranno tolte??? Mi risulta che Trump,che ha sempre avuto una paura matta di Di Maio,ora non potrà fare a meno di ubbidirgli.Non solo,ma affiderà a Di Maio il posto di segretario di stato,sicuro com'è che gli risolverà ogni problema passato, presente e futuro.Per la miseria:mi è uscita dalla sede una ganascia.Non dovevo sganasciarmi dal ridere!!!

gpetricich

Mar, 24/03/2020 - 14:22

Bibitaro, non solo vanno lasciate le sanzioni contro Iran, Corea del Nord e Venezuela, bisogna estenderle anche alla Cina.

Scirocco

Mar, 24/03/2020 - 14:46

Non capisco perché i grilletti debbano ficcare il naso e dar consigli NON RICHIESTI agli USA quando non sono manco buoni a sistemare un benché minimo problema in Italia. Speriamo che la sventura toccata agli Italiani finisca presto.

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 24/03/2020 - 14:47

da Mao a Di Maio è un attimo

cir

Mar, 24/03/2020 - 15:00

le sanzioni vanno messe ad israele e agli USA.

Duka

Mar, 24/03/2020 - 15:40

Si può sapere CHI lo ha messo su quella poltrona? Credo che noi tutti italiani saremmo ben disposti e anche felici di pagarlo ugualmente per starsene a casa.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 24/03/2020 - 16:34

Questo cialtrone di togliere le sanzioni alla Russia nonne parla.

ROUTE66

Mar, 24/03/2020 - 16:39

cir;LEI SA VERO CHE IL DOLLARO è LA MONETA CON CUI SI PAGANO LE MERCI DEL MONDO INTERO? E LEI SAPRà CHE IL DOLLARO è MONETA STAMPATA NEGLI USA, CI SPIEGHI COME è POSSIBILE METTERE L"EMBARGO QUANDO A LORO BASTA AGIRE SUL CAMBIO PER METTERE TUTTO IL MONDO IN QUARANTENA

venco

Mar, 24/03/2020 - 17:11

Van tolte le sanzioni alla Russia.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mar, 24/03/2020 - 17:38

@ROUTE66 Lei sa vero che esistono altre monete e che gli USA non sono più la prima economia del mondo? E che gli USA non possono quarantenare proprio nessuno perché la loro economia è basata sul reparto FIRE, l'import di beni manifatturati e l'export di materie prime e della propria inflazione proprio via quel meccanismo di cui parla lei? In caso di "quarantena" gli USA imploderebbero per primi.