Reddito minimo va agli stranieri: "Sarà garantito a 300mila immigrati"

Il senatore Maurizio Gasparri sul reddito di cittadinanza: "Tra i 200mila e i 300mila stranieri beneficeranno dei soldi tolti ai pensionati italiani"

Reddito minimo va agli stranieri: "Sarà garantito a 300mila immigrati"

I conti in tasca al governo li fa il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. Una rivelazione che nasce dalla relazione tecnica sulla manovra appena approvata dal Parlamento e sul reddito di cittadinanza che partirà ad aprile.

"Si è realizzato il capolavoro del reddito di cittadinanza a centinaia di migliaia di stranieri residenti in Italia da almeno cinque anni - spiega Gasparri - Avevano negato che ciò sarebbe avvenuto e invece i primi dati delle relazioni tecniche confermano questo evento assolutamente scontato. La platea degli aventi diritto al reddito di cittadinanza non sarà di sei milioni, ma avevamo subito dimostrato che quel numero era impossibile da raggiungere, ma di molto meno di un milione di persone. E tra questi ci saranno tra i duecento e i trecentomila stranieri che beneficeranno dei soldi tolti ai pensionati italiani. Chi ha sottoscritto in occasione delle elezioni il programma del centrodestra e ha votato questa manovra come lo spiegherà agli elettori del nostro Paese?".

Per Gasparri il governo ha "mentito al Paese sui numeri del reddito di cittadinanza, che sarà una misura puramente simbolica" ma ha "garantito agli immigrati altri soldi a carico dello Stato italiano. Non è per questo che era sceso in campo il centrodestra alle elezioni". Il senatore di Forza Italia si dice quindi pronto a chiederne "conto e ragione quando dovessero essere erogati i primi assegni a beneficio di chi dall'estero è venuto in Italia per vivere a spese degli italiani. Evidentemente la pacchia continua".

Commenti