Alle Regionali in Lazio i 5 Stelle possono battere Zingaretti

Secondo i sondaggi Piepoli il centrosinistra rischia di cedere il posto ai grillini

Alle Regionali in Lazio i 5 Stelle possono battere Zingaretti

Ha governato il Lazio senza troppo far rumore o scalpore, ma questo potrebbe non essere sufficiente per garantirgli un nuovo mandato. È un sondaggio realizzato da Piepoli per La Stampa a mettere a confronto l'attuale governatore Nicola Zingaretti con i suoi avversari, con risultati che per l'uomo del centrosinistra sono un segnale chiaro, a cui prestare attenzione.

Se il confronto con Maurizio Gasparri è impari (Zingaretti porterebbe a casa un 40% contro il 21 dell'avversario di centrodestra), Zingaretti vincerebbe anche contro il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, altro candidato della destra, che otterrebbe un 29%, con Zingaretti al 34.

Dall'altra parte c'è però un testa a testa ipotetico con Roberta Lombardi che si concluderebbe con i due candidati vicini e una vittoria per pochi punti della grillina, che a fronte di un 34% dell'attuale presidente riuscirebbe ad arrivare a 36. La Lombardi batterebbe senza problemi anche Gasparri e Pirozzi (36-24 e 35-29).

Questo è, per Zingaretti, il campanello d'allarme. La vittoria contro il Movimento 5 Stelle non è affatto scontata.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti