Politica

Riparte l'industria italiana: due Eurofighter in Kuwait

Saranno consegnati il 14 dicembre da Leonardo i primi due Eurofighter dei 28 venduti al Kuwait

Riparte l'industria italiana: due Eurofighter in Kuwait

Saranno consegnati il 14 dicembre da Leonardo i primi due Eurofighter dei 28 venduti al Kuwait. A comunicarlo è stato il sottosegretario di Stato alla Difesa Giorgio Mulè. I due aerei militari fanno parte di una commessa del valore di circa 8 miliardi di euro che il gruppo aerospaziale e di difesa italiano ha concluso con il Kuwait nel 2016.

«La consegna dei primi due Eurofighter - spiega Mulè al Giornale - dei 28 prodotti dal consorzio, è la prima tappa che conferma l'affidabilità dell'Italia in ambito internazionale. Da quando si è insediato questo governo siamo riusciti a superare tutti gli ostacoli che rischiavano di rallentare il successo del programma». E prosegue: «Grazie a un impegno corale dell'Aeronautica militare e di Leonardo con il coordinamento del ministero della Difesa, siamo riusciti a portare il risultato a casa. Il 14 dicembre segna una prima tappa fondamentale che apre al nostro Paese ulteriori possibilità dal punto di vista delle industrie nazionali nel solco della collaborazione col Kuwait che va dalla difesa della cybersecurity a quella dei droni fino alle batterie per il controlli dei cieli e dei confini kuwaitiani». Il sistema ha funzionato, chiarisce Mulè, «grazie alla caparbietà di chi ha seguito questo programma e ai rapporti eccellenti che abbiamo costruito e cementato con il Kuwait». Ieri il sottosegretario ha partecipato a un incontro con il sottosegretario kuwaitiano Fahad Jaber Al Ali Al Sabah che, dopo aver visitato la linea di produzione di Caselle, è entrato in contatto con i rappresentanti di varie imprese italiane. Segno che la Difesa punta con sempre maggiore attenzione alla salvaguardia dell'industria italiana e al suo potenziamento.

Commenti