Sanità, stop al superticket da settembre 2020

Il ministro Roberto Speranza esulta: "Con noi finalmente si chiude la stagione dei tagli in sanità"

Stando a quanto stabilito dalla manovra approvata questa notte dal Consiglio dei ministri insieme al dl Fisco e al Dpb, a partire da settembre 2020 in sanità verrà cancellato il superticket: relativamente è previsto un aumento delle risorse per il Sistema sanitario nazionale, destinate comunque ad aumentare nel prossimo triennio.

"Finiti i tagli"

Si tratta di un passo importante a discrezione di Roberto Speranza, che da sempre ne ha sottolineato l'importanza. A margine della riunione di insediamento di un comitato tecnico aveva infatti ribadito: "Si tratta di un balzello ingiusto di 10 euro sulle visite specialistiche che aumenta discriminazioni e diseguaglianze e nega a tanti l'accesso alle cure".

Lo stesso ministro della Salute è intervenuto ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital commentando la manovra: "Abbiamo dormito poco ma sono molto soddisfatto, nel contesto dato abbiamo fatto una manovra che dà risposte agli italiani". È caratterizzata anche da "una forte matrice sociale: diamo risposte a chi ha subito la crisi in questi anni". Speranza ha affermato con grande gioia che in tal modo "si chiude la stagione dei tagli in sanità", annunciando anche un intervento sulla salute: "Due miliardi di euro in più per l'edilizia sanitaria".

Speranza infine ha parlato anche della carenza dei medici, specificando come si tratti non solo di un problema di risorse ma anche di regole: "Il tetto in vigore è troppo stringente, aveva senso nei primi anni Duemila, ma non siamo più nelle difficoltà di allora e va rivisto. Oggi per paradosso un presidente di Regione che ha le risorse non può spendere".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 16/10/2019 - 10:27

Ma gli vengono in mente che se la sanità pubblica la pagassero tutti e non ci fossero degli sprechi e furberie, avremmo una sanità decente? Qui potremmo essere invasi da milioni di africani, tutti curati gratis ed a farne le spese siamo noi. Una cosa inconcepibile.Basta con questo buonismo, si faccia come in USA.

graffio2018

Mer, 16/10/2019 - 10:44

siamo già invasi da milioni di africani da curare gratis, fate un giro al ps... se sentite qualcuno urlare e pretendere di essere curato subito, indovinate chi è...

EliSerena

Mer, 16/10/2019 - 11:26

@do-ut-des- A lei non va bene da prevenuto quale è anche se tolgono le tasse. Comunque da onnisciente quale è dovrebbe sapere che la sanità è gestita in toto dalle regioni. Penoso per definirla è usare un eufemismo ( guardi che non si mangia)

Tenedotante

Mer, 16/10/2019 - 12:44

Premesso che il diritto alla salute è costituzionalmente sancito, non da oggi ma dal secolo scorso si è ritenuto di introdurre un contributo alla spesa, non essendo sufficiente alla Sanità quanto prelevato con l'IRPEF eccetera. Ora, mi si vuole di grazia spiegare che cosa c'è di male a richiedere un contributo supplementare a chi ha di più? e in che modo si nega l'accesso alle cure aumentando il ticket per gli abbienti? Non è forse preferibile, spesso, la Sanità pubblica? Naturalmente, poi, impedire ad una Regione che ne ha le risorse di spendere di più deve confrontarsi con il poco entusiasmo delle sinistre per le autonomie.

mozzafiato

Mer, 16/10/2019 - 13:35

ELISERENA, Mi chiedo come mai tu non ti sia ancora unita al gaudio dei tuoi kompagni bolscevichi PER IL VAR O DI UNA MANOVRA MIRACOLOSA LA QUALE PER SCONGIURARE L'AUMENTO DELL'IVA RIESCE A REPERIRE I SOLDI DISTRIBUENDO PREMI E BONUS A TUTTI, CALANDO LE TASSE ED ELARGENDO MANCE A TUTTI? Per me, comune mortale fassista, INVECE DI ANDARE INTORNO AI TIKET SAREBBE STATO MEGLIO VOMINCIARE CON IL TOGLIERE LE PENSIONI DI INVALIDITÀ FASULLE AD UN MILIONCINO DI MERIDIONALI E DI TAGLIARE DEL 50 % IL MUMERO DEGLI INSEGNANTI VISTO CHE STATISTICAMENTE SONO IL DOPPIO DI QUELLI TEDESCHI IN RAGIONE DEL MUMERO DEGLI ALUNNI! Che ne dici?

epc

Mer, 16/10/2019 - 13:41

@Tenedotante: di Grazia glielo spiego io. Non c'è niente di male, infatti è già così! La Sanità pubblica è pagata mica col ticket, ma dalla fiscalità generale che, come noto, in Italia è ESTREMAMENTE progressiva. Quindi chi ha di più già paga la Sanità MOLTO di più (anche se poi la Sanità pubblica è uguale per chi ha di meno e chi ha di più). Il ticket uguale per tutti è solo lo strumento per compensare PARZIALMENTE questa sperequazione per cui chi "ha di più" paga la Sanità in toto a chi "ha di meno". Che poi bisogna vedere cosa significa chi "ha di meno" …….

mimmo1960

Mer, 16/10/2019 - 13:51

Per Tenedotante. Guardi che chi prende di piu', paga già di piu'(IRPEF), non venite a raccontarci frottole. Un aumentino qui e un aumentino la, ci avete impoveriti negli ultimi 30 anni.

mozzafiato

Mer, 16/10/2019 - 13:52

ELISERENA, guarda che qui abbiamo già il pozzo di scienza al femminile: la grande teologa prosaica DEMETRA (pure con ascendenze religiose costantinopolesi) la quale insegna a noialtri cafoni in camicia nera UNA MONTAGNA DI ROBE! Comunque umilmente, ti chiedo SE NEL SALOTTO BUONO CHE FREQUENTI, È ARRIVATA LA NOTIZIE CHE LE REGIONI CAMPANO SOPRATTUTTO GRAZIE AI CONFERIMENTI DELLO STATO CENTRALE !? Come dici? DI QUEL "RESIDUO FISCALE" Ancora non ti risulta niente? Mannaggia la sbomballata!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 16/10/2019 - 15:09

Come ogni manovra farà sorridere o infuriare le persone in funzione delle categorie di appartenenza. Sorrideranno certamente le persone oneste che vivono di lavoro dipendente e i pensionati. Si infurieranno coloro che sono soliti indulgere al vizio del fumo e del gioco ed hanno una spiccata allergia ai pagamenti in elettronico vista l'attitudine ad andare di "nero" ...