La sfida di Salvini alla Ue: "Ora i vincoli vanno rivisti"

Il capo leghista annuncia battaglia in Europa, ma rischia soltanto di aumentare l'isolamento dell'Italia

Tra le marce di Matteo Salvini - compresa la nuziale con la figlia di Verdini - quella su Bruxelles sembra la più lunga, insidiosa e meno prodiga di risultati. Così da far temere per lui, nell'inusuale veste di legionario di Cesare, una gragnuola di colpi che, al confronto, quelli di Asterix e Obelix sembreranno muliebri carezze.

Ma è un Salvini in metamorfosi, il vicepremier che ancora si aggira tra Umbria e Marche per i bagni di folla che preludono ai ballottaggi delle amministrative. Dismessa stabilmente la felpa, in camicie o persino camicia e giacca, il capo del Carroccio ha appena licenziato al settimanale Chi un'intervista sul fidanzamento che va a gonfie vele («Siamo una coppia come tante»). Qualcosa deve frullargli nella mente, se tra i tanti consueti argomenti, finisce per abbondare in metafore di sapore casalingo. «Se una medicina è sbagliata, avrò diritto di prendere un'altra medicina... Se le regole europee mi dicono di non dare da mangiare a mio figlio che ha fame... io che faccio? Secondo me viene prima mio figlio». E spiega pure che «è un ragionamento che fanno tutti i governi europei e tutti i padri di famiglia». Il problema è forse che il titolare della golden share del governo abbia cominciato a vedere come suoi pargoli tutti noi («I miei figli sono 60 milioni di italiani»). Ipotesi suggestiva, e fortemente pericolosa, considerato che le infrazioni beccate dai padri (in questo caso lui assieme a Di Maio), finiremo per sorbircele noi di casa. Lui, come sempre, va dritto come un treno. Sulla lettera della commissione dice che «rispondiamo da persone educate, ma non vogliamo usare i soldi tedeschi, francesi o lussemburghesi, quanto piuttosto quelli delle tasse degli italiani per aiutare gli italiani a lavorare». Anche i «vincoli si possono rivedere. Noi vogliamo lavoro e crescita, a Bruxelles capiranno: l'unico modo per ridurre il debito creato in passato è tagliare le tasse (con la flat tax). Con i tagli, le sanzioni e l'austerità sono cresciuti debito, povertà, precarietà e disoccupazione... Dobbiamo fare il contrario. Ci dicono che abbiamo sbagliato con quota 100, ma siamo solo all'inizio. L'obiettivo è quota 41: andare in pensione dopo 41 anni di fabbrica, di negozi, di ospedali, mi sembra il minimo».

Ma se palchi e microfoni elettorali lasciano il tempo che trovano, non sembra che dalle parti di Bruxelles l'attivismo dialettico del leader leghista faccia breccia nei nostri partner. Anzi, sembra in verità ritagliarci sempre più un ruolo subalterno e marginale (persino il bizzarro inventore della Brexit, Nigel Farage, ieri ha annunciato che non vuole far parte del gruppo di Salvini e della Le Pen). Le prospettive non del tutto rosee della «lunga marcia europea» sembrano fare capolino, negli infiniti soliloqui del vicepremier in piazza come sui social. «Non sarà facile, ma ci proveremo a cambiare le regole europee...», ammette. Oppure: «Avevo chiesto agli italiani un voto per provare a cambiare l'Europa, non ho certezze ma almeno dò battaglia... Si fa e si farà tutto il possibile per rimanere nei parametri stabiliti». Ma intanto conferma di aver cambiato idea e di «non voler uscire dall'Europa». Puntiglioso quanto si vuole, però isolato come una mosca nello stretto di Gibilterra. E persino immemore di quello che lui stesso sostiene essere un segreto dell'avanzata leghista: «lavorare molto, ma con grande umiltà e tenendo i piedi per terra». Occhio al gradino, allora.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 06/06/2019 - 09:07

scommettiamo che salvini sbaglierà? :-) un caffè con quei babbei comunisti grulli e legaioli, che si credono di essere dei furboni...

Duka

Gio, 06/06/2019 - 09:25

Il governo Lega/5Stalle ha dato ampiamente prova di tutto ciò che sa fare cioè DANNI SU DANNI al nostro paese. Se aspettiamo che le cose si risolvono nei palazzi finiremo presto tutti o in moltissimi con le pezze al cxxo. La famosa rivoluzione francese e più recentemente i GILET gialli insegnano .

schiacciarayban

Gio, 06/06/2019 - 09:35

Mi domando con quale autorità Salvini possa a chiedere a 27 paesi di rivedere i vincoli, solo perchè non vanno bene all'Italia. Mi sembra assolutamente ridicolo, ormai è disperato, siccome non riesce a rispettare le regole, allora le vuole cambiare.

Ritratto di DVX70

DVX70

Gio, 06/06/2019 - 09:40

Premesso il mio pessimo giudizio su Salvini, il problema di fondo della UE è quello di considerare i vincoli posti dal Trattato di Maastrich come eterni ed immutabili, al pari delle leggi divine. La prosecuzione di questo ottuso atteggiamento, da parte dei burocrati di Bruxelles, porterà all'inevitabile crollo della 'casa comune europea'.

roberto zanella

Gio, 06/06/2019 - 09:40

E ALLORA? RIPETO COME DETTO IN ALTRA PARTE, QUAL'è LA STRATEGIA DI FORZA ITALIA, PIEGARE LA SCHIENA E PRENDERLO NEL DI DIETRO SOLO PERCHE' BERLUSCONI HA GIURATO NEL 2011 DI RIGARE DIRITTO SE NO GLI AVREBBERO ATTACCATO LE AZIENDE IN BORSA??

giangar

Gio, 06/06/2019 - 09:49

Si, ma a chi lo dice, con chi parla a parte qualche conduttore di talk e le folle osannanti dei comizi? Quale iniziativa politica sta mettendo in piedi per uscire dall’isolamento? Il tentativo di federare i sovranisti d’Europa è fallito miseramente. A parlare in Europa manda Conte e Tria ai quali dice ciò che dovrebbero dire, ma lui si guarda bene dal comparire in prima persona e preferisce il ruolo molto più “nascosto” di ministro dell’Interno, riservandosi però la facoltà di criticare chi non riesce ad imporre all’Europa i suoi punti di vista. Secondo me, ha una paura matta di fare il Premier, cosa che lo costringerebbe a sedersi di persona ai tavoli dove è più comodo mandare gli altri. Ecco perché rifiuta di tornare ad un Cdx classico, perché se vincesse, e vincerebbe di sicuro, non potrebbe demandare ad altri il ruolo di premier.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Gio, 06/06/2019 - 09:52

Non basta indossare una divisa per diventare un poliziotto o un pompiere, non basta indossare un casco per diventare ingegnere, non basta sventolare un Rosario per diventare Cristiano, non basta indossare una felpa per carpire l'anima di una città. Allo stesso modo non basta parlare di economia alla maniera dell'uomo del bar per diventare economista. Il ministro faccia quello che sa fare, procurarsi il consenso, e non vada oltre. Lasci che a governare siano coloro che ne hanno le competenze. Berlusconi docet.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 06/06/2019 - 10:08

Salvini in Europa conta meno del due di coppe con la briscola a bastoni, i cd. "sovranisti", quelli che avrebbero dovuto diventare i suoi compagni di merende, non solo non contano una cippa in Europa ma lo evitano come un appestato a partire da Orban a finire con Farage. Ma chi dovrebbe sfidare questa tigre di carta? Ovviamente costantemente in giro per comizi e passerelle a sciorinare il suo repertorio di banalità e frasette da bulletto di periferia. Reddito di Cittadinanza e, soprattutto, Quota 100 sono provvedimenti elettorali e questo, assieme all'altro mentecatto, affosseranno l'Italia pur di non rimangiarseli. In Costituzione abbiamo il vincolo di bilancio perché abbiamo questa classe politica capace di vendere il futuro di un intera nazione per i propri benefici personali e immediati

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 06/06/2019 - 10:08

La Borsa e lo spread stanno sbandando paurosamente, per riportarli in carreggiata prima che sia troppo tardi.è necessario che Salvini riprenda a insultare i burocrati ubriaconi e ladri di Bruxelles. Se no finisce che Borghi si arrabbia.

HappyFuture

Gio, 06/06/2019 - 10:09

@Duka, DICA cosa sarebbe da FARE?

Mr Blonde

Gio, 06/06/2019 - 10:17

iniziamo da: taglio sprechi amministrazioni pubbliche, pensione a 70 anni, abolizione privilegi sindacali e di tutti i parassiti pubblici e privati, meritocrazia in ogni posto possibile, elezione dei magistrati, galera pesante per grandi evasori e corrotti/corruttori, abolizione del reddito di cittadinanza, sanità privata e quant'altro faccia scendere il debito sotto il 100%. Poi facciamo la voce che ci pare e ce ne possiamo anche andare dall'euro, ma finchè siamo i mendicanti d'europa facciamo solo ridere.

mzee3

Gio, 06/06/2019 - 10:19

Felpini ha cambiato tante volte che ormai solo degli idioti disperati possono seguirlo. Ha cambiato da padania libera a autonomia, dalla bandiera nel cesso alla difesa del tricolore(parole sue ieri sera dalla Gruber!!:)), da terroni puzzolenti ad amici napoletani, due famiglie, un'amante stagnotta alla ragazzina, da andrò a bruxelles a cambiare i parametri a tenteremo di cambiare...io lotto(tanto poi sarà colpa dei comunisti!).

mzee3

Gio, 06/06/2019 - 10:26

HappyFuture @@@ cancellare la quota cento...per esempio! Poiché il lavoro non c'è mandare a casa 3/400000 lavoratori(che poi sono voti per felpini!) anticipatamente significa aumentare i costi per lo stato e quei posti non vengono rimpiazzati da giovani e all'INPS non entrano soldi. Fa felpini anche ieri sera ha continuato a ripetere che la Fornero deve essere azzerata. Capisce la stupidità di questo soggetto e di chi lo vota?

Ritratto di Light_Yagami

Light_Yagami

Gio, 06/06/2019 - 10:28

A quando ITAL-EXIT?

steluc

Gio, 06/06/2019 - 10:30

Beh, c’ è sempre un Monti in panchina, allora si che la Ue non ci isolerebbe più. Poi se passate dalla scrivania al camposanto, o se l’ambulanza impieghera’. un’ora per portarvi all ospedale più vicino, se la aspettativa di vita dei vostri figli calera’....ma che importa, è l’Europa che ce lo chiede.

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 06/06/2019 - 11:26

@el presidente, beata ignoranza!!!

Ritratto di abutere

abutere

Gio, 06/06/2019 - 11:36

Dizionario di Italiano Sabatini Coletti megalomania[me-ga-lo-ma-nì-a] s.f. Delirio di grandezza, consistente in una eccessiva considerazione di sé, che spinge a compiere o ad attribuirsi azioni al di sopra delle proprie possibilità o proprietà SIN mania di grandezza

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 06/06/2019 - 11:40

Intanto arriva la notizia che il sottosegretario leghista (ma và?) Massimo Garavaglia è stato condannato dalla Corte dei Conti per avere causato un danno erariale dai 2 ai 13 milioni di euro nella compravendita di un immobile dell'azienda sanitaria di Milano. Il nostro prode sottosegretario (ALL'ECONOMIA!!!) ha fatto prima vendere sottoprezzo la sede della Ast e poi l'ha fatta prendere in affitto ad un canone folle con un saldo negativo di tale geniale operazione di svariati milioni di euro! Aspetto al varco i delinquenti (perché a questo punto non saprei come altro definirli) che partiranno con la tiritera della "giustizia ad orologeria" e dell'"accanimento giudiziario". SE SONO LI' E' SOLO PERCHE' SONO MARCI FINO AL MIDOLLO. SVEGLIA!!!

bernardo47

Gio, 06/06/2019 - 11:41

In Europa non conta nulla ne’ lui ne’ il socio...la smetta di buttare i miliardi delle nostre tasse dalla finestra,per nullafacenza a sbafo e pensioni che pochi con quota cento chiedono! Ci ha ficcati in questo pasticcio e ora ce ne tiri fuori senza fare danni ulteriori, perché poi paga proprio lui eh? Governo vada a casa!

bernardo47

Gio, 06/06/2019 - 11:43

E’ arrivato lui! A lavorare vada!

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Gio, 06/06/2019 - 11:44

per cui non vedo altra soluzione... se stare in Europa comporta tutto questo (isolamento, obbligo a fare la fame in casa o lavorare come negroni solo per saldare i conti), tanto vale suicidarsi... oppure uscire. L' alternativa secondo chi non approva il "felpato" quale sarebbe? lavorare fino a cent' anni? far entrare altri 500mila parassiti dediti ormai solo allo spaccio di droga? mandare l' Italia e la nostra cultura a put tane? non è che abbiamo altre opzioni... L' unione europea è stata la più grossa buffonata della storia!

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 06/06/2019 - 11:44

Salvini proponi di chiudere subito due delle tre sedi, si risparmieranno miliardi utili per investimenti produttivi.

schiacciarayban

Gio, 06/06/2019 - 11:46

Gli esseri umani sono scimpanzé che quando si ubriacano di potere perdono il controllo. (Kurt Vonnegut)

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 06/06/2019 - 11:48

Beata ignoranza, siete così ciechi e sordi che nemmeno gli esempi vedete. Se solo girate il collo Tispiras ha fatto tutto quello che l’ Europa gli diceva di fare. Risultato: non hanno più nulla nemmeno gli Aeroporti sono un popolo schiavo e nella miseria per decenni. In sostanza era la stessa linea seguita dai nostri cari Pdioti e suoi sodali. Vi aiuta meglio a capire?

bernardo47

Gio, 06/06/2019 - 11:55

È arrivato il Cacini! In Europa è il nulla! Governo a casa!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 06/06/2019 - 12:11

Era prevedibile. Morose da tradire non ne trova più; Ora ci tenta con i... «morosi». Campa di tradimenti...

schiacciarayban

Gio, 06/06/2019 - 12:14

combirio - Peccato che la Grecia stia andando quasi meglio di noi. Loro hanno fatto passi avanti, noi indietro. E comunque la Grecia era in default, tu cosa avresti fatto? Potevi spiegarlo tu a Tsipras!

lorenzovan

Gio, 06/06/2019 - 12:17

che i criteri economici ,, e non solo.. europei debbano essere rivisti ..non ci piove e neppure e' uno scandalo..tutto si puo' sempre perfezionare .migliorare e adattare alle nuove esigeneze ..ma cje resti fermo un puinto..e cioe' che non si possono dirottare le risorse ottenute a credito per pagare mancie elettorali..questo pure te lo devi mettere ..tu e quell'altra pochezza di ingegno.. nella testa... Nessuno..in nessun posto o sistema ecponomico del mondo ..lo accettera' mai...Come se in uj a famiglia..il capofamiglia facesse debiti per regalare la macchina nuova all'amante

lorenzovan

Gio, 06/06/2019 - 12:23

allergica-alle...guarda figlietta che in TUTTA EUROPA gia' da almeno 15 anni si va in pensione a 65 e gia' in molti paesi a 67..che gli italioti siano deboli in salute e' vero ..ma solo in salute mentale..quella fisica e' buonissima..percio' possono lavorare come gli altri europei...Quando vanno all'estero..come me ..che sono andato in pensione 13 anni fa a 65 con 43 anni di contributi,.e colla contributiva..lo fanno...Allora perche' in Italia dovrebbe essere uno scandalo ???

FlorianGayer

Gio, 06/06/2019 - 12:56

La solita arroganza dell'aspirante dittatore: adesso è Lui che ci fa mangiare. No, non siamo noi che facciamo mangiare Lui (che fuori dalla politica non ha mai fatto un accidente) pagandogli lo stipendio, è Lui che ci da la Sua minestra. Solo che ci fa pagare il salatissimo conto, che non è deciso dall'UE ma dai mercati finanziari, di un interesse sul debito a livello stellare (ormai siamo in gara con la Grecia). GRAZIE PAPA'!