Giallo sulle dimissioni del sottosegretario Tofalo

Angelo Tofalo, prima dello sfogo contro il ministro Trenta, aveva già presentato le sue dimissioni a Di Maio. Ma fonti grilline smentiscono

Giallo sulle dimissioni del sottosegretario Tofalo

Nelle ultime ore, il sottosegretario dei 5 Stelle alla Difesa, Angelo Tofalo, si è scagliato duramente contro il ministro Trenta definendo "incomprensibili" alcune sue scelte.

Il post su Facebook è piuttoso lungo (e duro). In quelle parole, che sembrano sassolini che si levano dalle scarpe, critica apertamente l'operato del ministro Elisabetta Trenta. "Sono entrato nelle istituzioni per spezzare le catene dei vecchi poteri che ostacolano l’ammodernamento dello Stato e mi sono ritrovato nel mio dicastero - si legge in un passaggio - ad assistere a incomprensibili scelte, quasi mai coordinate politicamente, che hanno solo rafforzato, a causa di errori grossolani, l’influenza di capi e capetti del passato. Il tutto, purtroppo, a discapito del paese. Ho tenuto duro per un anno".

Questi i fatti, ma ora spunta qualcosa in più. Stando a quanto apprende l'Adnkronos, Angelo Tofalo, ieri, nel corso dell'assemblea congiunta degli eletti M5S, ha rimesso il mandato da sottosegretario alla Difesa nelle mani di Luigi Di Maio. Non solo. Sempre a quanto apprende l'Adnkronos, i vertici del MoVimento sarebbero favorevoli ad accettare le dimissioni da sottosegretario. A questo punto, quindi, il parlamentare campano sarebbe a un passo dall'uscita dal governo.

Insomma, prima dello sfogo ci sarebbero state le dimissioni. L'Adnkronos, poi, aggiunge che anche in assemblea avrebbe dato voce al proprio "disagio" all'interno del dicastero della Difesa. Da qui sarebbe poi arrivato lo sfogo social. Sfogo dal quale il MoVimento si è ampiamente dissociato.

Dopo l'indiscrezione lanciata dall'Adnkronos, Di Maio ha subito rotto il silenzio. "Le dimissioni di Tofalo da sottosegretario non sono formali, io non ho dimissioni formali tra le mani e in ogni caso decide Conte. Io non ho mai espresso le mie intenzioni neanche su quello che Tofalo ha detto ieri" in assemblea, "in ogni caso decide Conte. A lui vanno rassegnate le dimissioni, non a me".

Ma proprio non appena Giggino apre bocca, fonti grilline ci tengono a smentire la notizia. "Smentiamo la notizia pubblicata da alcuni organi di informazione relativa alle dimissioni del sottosegretario Angelo Tofalo", dicono fonti del Movimento. È giallo, quindi, sul sottosegretario grillino alla difesa e sulle sue presunte dimissioni.

Commenti