Tav, Conte chiarisce: "Il progetto prosegue, non c'è più spazio per rimetterlo in discussione"

Il capo dell'esecutivo giallo-rosso, rispondendo a una domanda sull'alta velocità Torino-Lione, ha fatto sapere che il progetto non potrà essere fermato. E sulla ricostruzione di un Osservatorio ha detto: "Questo lo vedremo"

Tav, Conte chiarisce: "Il progetto prosegue, non c'è più spazio per rimetterlo in discussione"

Sull'alta velocità Torino-Lione, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non ha lasciato spazio ad altri dubbi. E nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di città, a Torino, il capo dell'esecutivo giallo-rosso è tornato a parlare del destino del Tav, proprio al termine di una riunione con il sindaco del Movimento 5 Stelle, Chiara Appendino, e ha dichiarato: "A questo punto il progetto prosegue e non ci sono spazi per rimetterlo in discussione. Non può essere interrotto".

Approfondendo il tema, da sempre così divisivo in particolare tra i pentastellati, il premier ha risposto anche sull'eventualità della ricostituzione di un punto di controllo, sciolto la scorsa primavera dall'ex ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli: "Ricostruire l'Osservatorio sulla Torino-Lione? Questo lo vedremo". E quindi dopo i sì e i no degli ultimi mesi sul progetto di ferrovia, incontrando i giornalisti in Comune nel capoluogo piemontese, Conte ha specificato che "il dossier Tav è stato affrontato dal precedente esecutivo con un processo molto trasparente", permettendo in questo modo, secondo il primo ministro, la prosecuzione della realizzazione dell'opera.

Commenti