Toti in fuga in Liguria: +22%. E Tajani ora punta la Toscana

Il governatore uscente in netto vantaggio sul giallorosso Sansa. Il vice di Fi: "La vittoria di Giani non è scontata"

«Uniti, carichi e pieni di voglia e progetti per continuare a cambiare la Liguria! Oggi i numeri ci dicono che siamo sulla strada giusta ma non ci fermiamo». È decisamente piacevole la lettura mattutina dei giornali per Giovanni Toti. Il Corriere della Sera pubblica un sondaggio firmato da Nando Pagnoncelli che lo dà in vantaggio di quasi 23 punti (57,4 contro 34,8) sul candidato unitario di Pd e Cinquestelle, il giornalista Ferruccio Sansa. Una fotografia chiara del consenso generato dal buon governo dell'ex direttore di Studio Aperto e del dissenso manifestato dagli elettori verso una alleanza, quella tra Pd e M5S, calata dall'alto ed evidentemente giudicata innaturale. «Il vantaggio di Toti su Sansa è molto netto: la differenza di oltre 22 punti appare difficilmente colmabile», scrive Pagnoncelli.

Se Toti sfonda in Liguria, in Puglia si profila un testa a testa, così come in Toscana tanto che il governatore uscente Enrico Rossi ieri ha proposto agli elettori Cinquestelle il voto disgiunto a favore del candidato del centrosinistra Eugenio Giani e quest'ultimo a sua volta ha invitato la sinistra a svegliarsi «perché la Toscana è contendibile». La rilevazione di Pagnoncelli dà il candidato dem al 42,6 contro il 41,5 di Susanna Ceccardi. In Puglia, invece, Raffaele Fitto è dato al 41% contro il 39,4 di Michele Emiliano. Lo spettro di una tornata elettorale in cui il centrosinistra veda ridursi ulteriormente la rappresentanza nelle Regioni, con un possibile 4-2 per il centrodestra, è sempre più concreto.

«Il 21 settembre sera, il centrodestra governerà molte più regioni e città di quante ne amministra oggi. Sono convinto che sicuramente Puglia e Marche andranno al centrodestra. Oltre a confermare quelle che ci sono, non do per scontata la vittoria della sinistra in Toscana e vedo una precipitosa perdita di consensi di De Luca per la gestione pessima di tutta la vicenda sanitaria non soltanto per il Coronavirus, ma per la situazione degli ospedali della Campania». La previsione è firmata da Antonio Tajani che ieri ha trascorso la giornata in Liguria per la campagna elettorale e la presentazione dei candidati, partecipando a una conferenza stampa a Imperia insieme al sindaco Claudio Scajola, fondatore di Polis e storico coordinatore di Forza Italia.

«Io sono a Imperia e in tutta la Liguria per sostenere la lista di Forza Italia che ha aggregato tanti personaggi e movimenti civici come quello di Scajola», dice Tajani. «Sono qui per sostenere un progetto politico e rafforzare il centro nel centrodestra. Per far capire ai liguri che esiste una grande forza cristiana, liberale, riformista, garantista, protagonista del centrodestra, garante di serietà, affidabilità, che si propone agli elettori che cercano un punto di riferimento. La politica non della violenza ma della forza. Noi abbiamo chiamato a raccolta i liberi e i forti che vogliono contribuire al miglioramento del governo di questa regione in una visione di centrodestra. Noi siamo il centro del centrodestra». Un concetto rafforzato dallo stesso Scajola. «Noi rappresentiamo la storia dei moderati, delle grandi riforme. Credo che la crisi dei partiti abbia investito tutti, e sia anche la crisi del Pd, partito diviso che nei territori non riesce ad avvicinare nessuno. In Liguria ha candidato Sansa, che è essenza del giustizialismo e ha scritto tutta la vita per demolire Berlusconi e altri».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 04/09/2020 - 10:38

"...garante di serietà, affidabilità..." dice Tajani, e sono d'accordo con lui. Peccato che il peso del suo partito (il centro) sia assolutamente ininfluente visto il peso della compagnia di inaffidabili (la destra) con cui si accompagna.

Giorgio1952

Ven, 04/09/2020 - 10:46

Dov'è scappato in Francia?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 04/09/2020 - 10:54

C'è una grande aria di rinnovamento. la sinistra è stantia e ha già fatto troppi danni. La votano solo i parassiti ormai.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Ven, 04/09/2020 - 10:54

".. il governatore uscente Enrico Rossi ieri ha proposto agli elettori Cinquestelle il voto disgiunto a favore del candidato del centrosinistra Eugenio Giani.." L'Arno esonda ...

graffio2018

Ven, 04/09/2020 - 11:26

la cosa choccante è che c'è ancora minimo un 40% che è favorevole alle politiche del pd/5s, cioè aumento di tasse e immigrazione clandestina non controllata.... veramente incredibile

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 04/09/2020 - 11:45

attenti babbei comunisti grulli! attenti a come vi muoverete, a cosa dite... :-)

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 04/09/2020 - 12:02

E speriamo per Toti. Vorrà dire che finalmente i liguri votino i cervelli e non il colore politico.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 04/09/2020 - 12:13

Per Toti un aumento dei voti (sperato) del 22%! Un balzo degno del nuovo centro destra, unito e concretamente italiano.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 04/09/2020 - 12:14

CIOMPI 10.38: perché voi sinistri di inaffidabili siete pieni e traboccate.

ziobeppe1951

Ven, 04/09/2020 - 12:14

CIOMPI...dalla tua parte però avete i centri asociali come garanti di serietà e affidabilità

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Ven, 04/09/2020 - 12:27

Giorgio1952 - 10:46 Macchè: è la Milano SanRemo politica e Toti s'avvicina, almeno nei sondaggi, più agevolmente al traguardo che non il ligure Sansa..

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 04/09/2020 - 12:31

Giorgio1952 saranno scappati in francia quelli che hanno regalato il mar ligure e italiano ai francesi. non credi? I vicini di casa europei preferiscono un vicino venduto ed incapace. La stessa logica della rivalità che vi è fra commercianti che trattano la stessa merce.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Ven, 04/09/2020 - 12:38

Son contento per Toti. Merita di essere riconfermato.

Machiavelli63

Ven, 04/09/2020 - 13:06

Toti, non mi piaceva di primo acchitto, mi ha piacevolmente stupito, lui e la sua squadra di assessori, hanno fatto di più in un solo mandato, che le vecchie giunte di sinistra negli ultimi 25 anni, coi loro clientelismi hanno sempre stoppato la crescita della regione, ora la liguria sembra respirare aria nuova, sempre che non intervenga il soccorso rosso di magistratura democratica, ma forse qualche rogna ora ce l'hanno anche loro, che Toti lavori per ammodernare una regione rimasta all'inizio degli anni 80.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Ven, 04/09/2020 - 15:55

marione1944. Se Tajani sottolinea che F.I. è garante di serietà e affidabilità è perché è cosciente che i suoi compagni di coalizione non possono essere ritenuti tali. Il problema è l'esiguità della forza di F.I. Anche nel centrosinistra certamente ci sono partiti poco affidabili ma rappresentano una minoranza. Questa è la differenza.