Tutte le donne di Joseph Mifsud, il docente dello Spygate

Nel marzo 2016 l’allora consulente di Trump George Papadopoulos riceve una mail da Mifsud, nella quale il docente spiega di volergli presentare "qualcuno di veramente importante": Olga Polonskaya

Nell'intrigo internazionale - lo Spygate - che vede tra i suoi protagonisti l'enigmatico docente maltese Joseph Mifsud, scomparso ufficialmente il 31 ottobre 2017, le donne sembrano avere un ruolo centrale. Nel marzo 2016, come ricostruito da Inside Over, l’allora consulente di Trump George Papadopoulos riceve una mail da Mifsud, nella quale il docente spiega di volergli presentare "qualcuno di veramente importante". Papadopoulos corre da Nagi Idris, il direttore della Lcilp. Sa già tutto e spiega all’avvocato di origini greche che la persona importante che incontrerà a Londra grazie a Joseph Mifsud è la nipote del Presidente russo Vladimir Putin. La cena è fissata per il 24 marzo, al Grange Holborn Hotel, un lussuoso Hotel di Londra, a pochi passi dal British Museum. "Quando arrivo, Mifsud mi sta aspettando nell’atrio con un’affascinante e giovane donna bionda. Si presenta come Olga Vinogradova. Si scusa immediatamente per il suo inglese scarno". Naturalmente, come stabiliranno in seguito le indagini condotte dall’Fbi, quella ragazza non è affatto la nipote di Putin. Papadopoulos è presumibilmente finito in una trappola per incastrare la Campagna di Donald Trump. Si tratta, infatti, di Olga Polonskaya, barista di Trastevere, apparentemente compagna di viaggio del professor Mifsud ed agente provocatore di George Papadopoulos”. La Polonskaya viene menzionata ben 6 volte nel Rapporto Mueller sul Russiagate.

Ma torniamo alle donne che gravitano attorno alla vita del docente maltese, perché Olga Polonskaya non è certo l'unica. Come riporta La Verità, impossile non menzionare Janet Mifsud, ex moglie del professore. Insegna all'Università di Malta, ed è esperta in farmacologia e tossicologia. Sui social, la donna pubblica le foto della sua famiglia e dei viaggi: oltre a scatti con l'anziana madre ce ne sono molti con la figlia Giulia Josephine, residente a Londra. Nessuna delle due, curiosamente, ha una foto in compagnia del professore coinvolto nel Russiagate, che sembra essere un fantasma anche per la sua famiglia. Tuttavia, la figlia Giulia, dopo una laurea e il master in psicologia, ha trovato lavoro nel 2016 come coordinatrice della sezione di Brent della Into university, consorzio che aiuta gli studenti svantaggiati, dove anche il papà ha lavorato, alcuni anni fa.

Consorzio nel quale ha trovato impiego un'altra conoscenza di Mifsud: l'ex fidanzata del docente maltese, la slovena Nastja Pusic, oggi senior account manager di Studyportals, gruppo che si occupa di alta formazione. Tra il 2012 e il 2013 ha studiato presso la Link Campus di Roma, prima di approdare alla Stirling. Mifsud ha conosciuto Nastja Pusic in Slovenia: il docente scomparso, infatti, ha trascorso cinque anni in Slovenia come presidente dell’Università Emuni, l'Università euromediterranea. Qui ha aiutato a formare i diplomatici albanesi nei loro sforzi per ottenere l’adesione all’Ue e ha organizzato panel sulla minaccia dell’estremismo islamico in Europa. Chissà una di queste donne sa dove si trova ora il professore.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.