"Tutti intercettati, ma non la pedopornografia". In Senato bufera sui trojan

Bagarre in Commissione Giustizia al Senato su un emendamento della Lega al dl Intercettazioni

La temperatura politica era ai massimi livelli già da qualche giorno, quando il Giornale aveva rivelato che il decreto Intercettazioni si apprestava a dare il via libera al Grande Fratello di Stato nonostante i dubbi di magistrati, garante della privacy e addetti ai lavori. Lo scontro, sfiorato la scorsa settimana, è esploso oggi pomeriggio, quando la maggioranza giallorossa ha bocciato senza appello un emendamento leghista che avrebbe allargato l'utilizzo dei trojan anche ai reati contro la detenzione di materiale pedopornografico.

Il decreto, su cui il governo dovrebbe chiedere la fiducia tra stanotte e domani, si occupa tra le altre cose di normare l'utilizzo dei captatori informatici, virus spia che una volta installati in un dispositivo (computer, cellulare, tablet) permettono di prenderne il totale controllo dall'esterno. La nuova norma, voluta dal ministro Alfonso Bonafede, "allarga" i confini della legge scritta da Orlando nel 2017, lasciando maggior margine di manovra ai pm sui reati contro la pubblica amministrazione. La Lega, vista l'impossibilità di limitarne l'utilizzo per la ferma presa di posizione grillina, ha allora pensato di cogliere la palla al balzo e di garantire almeno le intercettazioni per alcuni reati sessuali contro i minorenni. Reati per cui, fino ad oggi, non è prevista la possibilità di captare conversazioni tramite i trojan.

La mela della discordia è l'emendamento numero 2.42. Non appena la maggioranza lo respinge, esplode la bagarre. "Più intercettazioni per tutti - attacca il leghista Pillon - la maggioranza vuole un Grande Fratello per registrare le telefonate alla ricerca di un reato qualsiasi", ma non permette quelle “per i reati commessi da chi si procura o detiene immagini realizzate sfruttando i minori". Per provare a forzare la mano, la Lega occupa la Commissione per oltre un’ora, costringendo la capigruppo a cercare un punto di contatto. Alla riunione prende parte anche la presidente Casellati, sintomo che la situazione è delicata: se la Commissione non conclude i lavori, non può iniziare la discussione in Aula. E il voto di fiducia può slittare. Le posizioni sono distanti. Per Pd e M5S l'emendamento è "inutile" perché "i reati di prostituzione minorile e di pornografia minorile sono puniti con la reclusione da sei anni e dunque sono reati per i quali il nostro ordinamento prevede già l'intercettabilità". Per il capogruppo leghista Romeo, invece, "oggi l'intercettazione è prevista solo per chi lo produce" e non per chi si procura o detiene materiale pedopornografico.

In effetti, la detenzione di immagini sessuali di minorenni prevede una pena di appena 3 anni di carcere. Le registrazioni con trojan, però, sono permesse solo per reati più gravi, che abbiano una pena minima superiore a 5 anni (come la prostituzione minorile e la diffusione di foto e video pedopornografico). Alla fine, dopo un'ora di tira e molla, le parti si incontrano a metà: gli esponenti del Carroccio liberano l'aula occupata, mentre la maggioranza si impegna a riformulare l'emendamento per poterlo approvare in un secondo momento.

In attesa delle mosse di Renzi, la tensione resta dunque altissima. Non è un caso se Pillon si è rivolto proprio ai senatori renziani invitandoli a "staccare la spina" al governo per conservare la "dignità". Italia Viva, in realtà, ha già annunciato il suo voto favorevole al dl Intercettazioni. Ma la politica - si sa - è sempre piena di sorprese.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 19/02/2020 - 19:14

Porc. tr... devo subito sbarazzarmi dello spillone con cui mia nonna si chiudeva la patta dei mutandoni.

Sempreverde

Mer, 19/02/2020 - 19:31

In questo sito state facendo apparire la pubblicità di una azienda in cui in sembrano esserci diversi ragazzi gay su sfondo molliccio. Non ci sono ragazze. Fa venire un gran senso di disgusto.

Yossi0

Mer, 19/02/2020 - 19:37

scommetto che non conoscano il significato del termine pedofilo ... non posso pensare che vorrebbero proteggerli

Surfer67

Mer, 19/02/2020 - 19:44

I maggiori portavoti alla sx è la chiesa dove esiste il maggior numero di reati per pedofilia ed i loro accoliti. Ci si poteva aspettare altro da chi vuole mantenersi la poltrona?

zen39

Mer, 19/02/2020 - 19:49

Perchè sinistra del ...... ti fa tanto schifo aggiungere qualcosa in più che serva almeno come ulteriore fattore di deterrenza? Ti dà tanto fastidio un piccolo controllo più quando ci sono a rischio dei bambini ? Fai vomitare quanto sei ipocrita e meschina. Vai a casa che non ti sopportiamo più.

Sempreverde

Mer, 19/02/2020 - 20:05

Per favore, visto che vi leggo, togliete le inserzioni pubblicitarie con gays sorridenti allineati su sfondi mollicci.

churchill

Mer, 19/02/2020 - 20:33

E' un'attacco al cittadino. E' la fine della proprietà' privata, la privacy e la liberta' individuale. In altre parole: la dittatura. Si sa', lo vuole l'Europa. Fino a quando il cittadino italiano si vuole sottomettere a chi in realtà' DEVE rispondere al cittadino sovrano? Fino a quando?!

ST6

Mer, 19/02/2020 - 20:49

Ma lo screenshot della / di uno Unix-like, cosa rappresenterebbe e che c'azzecca??? Madonna che parolai un tot. al kg...

Luigi Farinelli

Mer, 19/02/2020 - 21:01

Come potete pensare che la sinistra attui barriere contro la pedofilia quando personaggi come la radicale Bonino e i laicisti radical scic vogliono depennarla dalla lista delle perversioni perseguibili inserendola fra le malattie "da comprendre"? Infatti, fin dagli anni '90, i Radicali (e la Sinistra ideologicizzata e laicista) provano a farla uscire dai tabu intoccabili, seguendo la scala di Overton (primo gradino: "ma sei matto, è tabù!"; sesto gradino, Legge dello Stato inoppugnabile e se protesti vai in galera!" Il tutto passando attraverso i vari gradini con l'azione costante di "convincimento" (anche subliminale) attuata tramite dai "giornaloni" (specie Repubblica), tutti invariabilmente sinistri.

Ritratto di fergo01

fergo01

Mer, 19/02/2020 - 21:10

YOSSI0 il primo passo è stato l'amore omosex, stai tranquillo che il prossimo passo è l'accettazione dell'amore con bambini.... perché dover trattenere i propri istinti quando l'amore viene prima di tutto? votate sinistra e vi vergognerete di voi stessi

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Mer, 19/02/2020 - 21:31

Posto che secondo me operazioni di questo tipo sono in contrasto con l'articolo 13 della costituzione, un controllo anche per i reati contro i minori darebbero parecchio fastidio ai sistemi "Bibbiano".

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Mer, 19/02/2020 - 21:46

Grillini. Pretendono di far girare il mondo intorno a parole di cui non comprendono neppure il significato.

46gianni

Mer, 19/02/2020 - 21:55

EVVIVA LA DEMOCRAZIA NATA DALLA RESISTENZA