Politica

Ponte sullo Stretto L’Anas: via nel 2010, pronto nel 2016

Sarà pronto entro il 2016 il Ponte sullo Stretto di Messina. E già a gennaio del 2017 sarà transitabile e fruibile. Lo ha assicurato ieri Pietro Ciucci, presidente di Anas e della Stretto di Messina Spa, annunciando che i lavori partiranno tra pochi mesi, all’inizio del prossimo anno. «Prevediamo per inizio del 2010 – ha detto Ciucci, che presto dovrebbe essere nominato commissario del governo per questa grande opera, in modo da aggiornare i contratti già siglati nel 2006 dalle imprese vincitrici - l’apertura dei primi cantieri in Sicilia e Calabria. Il nostro obiettivo è quello di concludere i lavori entro il 2016 e di aprire il ponte al traffico a partire dal gennaio del 2017». I lavori, nella fase iniziale, riguarderanno i collegamenti a terra, che sono un terzo delle opere complessive necessarie per la realizzazione del ponte. «Si tratta – ha proseguito Ciucci – di un obiettivo impegnativo, ma possibile. Servono il massimo impegno e il supporto, già garantito, del governo». Per quanto riguarda i costi, le previsioni saranno sostanzialmente rispettate visto che dovrebbero aggirarsi «su poco più di 6 miliardi di euro – assicura ancora Ciucci –, tra 6,2 e 6,3 miliardi».
Per velocizzare la realizzazione di questa come di altre grandi opere, si ricorrerà alla nomina di commissari. Già nei giorni scorsi i ministri del Tesoro e delle Infrastrutture, Giulio Tremonti e Altero Matteoli, avevano annunciato che il Ponte sullo Stretto sarebbe stato completato nei tempi previsti, entro il 2016.

Commenti