Da primavera nelle concessionarie. Nel bagagliaio spazio a volontà

Da primavera nelle concessionarie. Nel bagagliaio spazio a volontà

RomaAllunga la coda e diventa una wagon, anzi una Tourer, com'è stata battezzata da Honda. Ecco la metamorfosi da cui scaturisce la seconda componente della famiglia Civic, nella quale presto siinserirà pure la variante high-performances Type R. L'ultima nata arriverà all'inizio della primavera con prezzi coerenti rispetto a quelli delle wagon di taglia media. Questa Civic Tourer offre l'allungamento di oltre 23 cm della parte posteriore del pianale impiegato dalla berlina, rispetto alla quale la familiare propone sia una maggiore disponibilità di spazio nella zona dietro sia un ampio vano di carico che, spaziando da 624 a 1.668 litri, è allineata a quella di station e Suv di struttura più robusta. Questa zona è ben accessibile, grazie alla soglia bassa e al grande varco che affiora quando si solleva il portellone realizzato in materiale plastico per non imporre eccessivi sforzi, oltre che organizzata in maniera assai funzionale. Infatti, propone un piano d'appoggio perfettamente piatto, sotto il quale si cela un doppio fondo nel quale alloggiare persino due trolley di piccole dimensioni. La seduta sollevabile, inoltre, può creare nella zona dei passeggeri posteriori un vano di carico in cui si possono sistemare oggetti di base stretta ma piuttosto alti. Per il resto, l'abitacolo si presenta con un aspetto hi-tech, impresso soprattutto dall'elaborato disegno della plancia nella quale sono incastonati vari display.
Esteticamente la Tourer, grazie all'effetto generato tra l'andamento spiovente del padiglione e le dimensioni (è lunga 4,54 metri) si presenta con una silhouette sportiveggiante sotto la quale, al primo impatto, è francamente difficile immaginare una capacità di carico così elevata.
La mutazione in Tourer porta in dote anche sospensioni posteriori attive (regolabili nelle modalità Confort, Normal e Sport) oltre che un assetto specifico per supportare le possibilità di carico e conciliarle con il dinamismo della vettura. A prescindere dalla motorizzazione - il benzina 1.8 da 142 cv e il turbodiesel 1.6 da 120 cv - quest'ultimo soddisfa sia per i limiti di tenuta e l'agilità. E altrettanto fa il comfort.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti