Progetto Natura in Spagna

Natura 2000 è una rete ecologica di siti selezionati nell'Ue con lo scopo di salvaguardarne la biodiversità. Finora sono stati individuati più di 25mila siti che coprono più di 60 milioni di ettari. Per diffondere la conoscenza e le opportunità che Natura 2000 può portare al mondo venatorio, la Federazione delle associazioni venatorie e per la conservazione della fauna ha promosso l'iniziativa Crescita della consapevolezza di Rete Natura 2000 nei cacciatori europei.
Nel terzo seminario i corrispondenti europei hanno approfondito esperienze e conoscenze su Rete Natura 2000 in Europa. L'evento si è svolto nel Parco naturale della Monfragùe (Càceres) nell'Estremadura in Spagna. L'incontro si è addentrato sull'importanza dello sviluppo della caccia sostenibile nelle aree rurali e sullo stato di implementazione dei siti Natura 2000 in Spagna. Juan Carranza dell'Università della Estremadura ha dimostrato che con una corretta gestione e implementazione del principio della caccia sostenibile si sono create opportunità di lavoro ottenendo fondi e benefici. Lo studio si è concretizzato applicando i principi base di gestione di un sistema della qualità con la predisposizione di regole e procedure applicate da proprietari e conduttori terrieri. Regole che vengono verificate da funzionari incaricati che ne garantiscono il rispetto. L'ottenimento della certificazione permette l’accesso a fondi governativi dedicati con l'obiettivo di favorire attività e progetti in loco. Il progetto, realizzato in Estremadura, potrebbe diventare la base di riferimento per altre regioni della Spagna. Si è auspicato quindi che un corretto approccio a questi strumenti di gestione possa essere condiviso dalla Face, predisponendo un unico metodo di misura e gestione ambientale in favore della caccia sostenibile.
I portoghesi Carlos Fonseca e Joào Carvalho hanno portato la loro esperienza e hanno manifestato perplessità per le limitazioni apportate recentemente sulle leggi che regolano la caccia nel loro paese. Questo ha evidenziato come le decisioni legislative e normative sulla caccia si basino sul principio di precauzione invece di prendere in considerazione dati di fatto reali, stimolando la discussione sull'importanza che le associazioni venatorie devono conferire alla raccolta di dati ed elaborazioni statistiche attendibili come strumento operativo di riferimento nelle decisioni legislative e diventare quindi partner più attivi in Natura 2000.
La giornata successiva è stata impegnata nella visita guidata nel Parco Monfragùe e nella tenuta de «la Herguijuela», dove si è potuto apprezzare come l'intervento sul territorio di proprietari e conduttori terrieri abbia favorito lo sviluppo e il mantenimento di specie selvatiche autoctone a conferma che l'unica soluzione per la continuazione e il mantenimento della nostra passione è la costante presenza e cura verso il territorio.

Commenti