A quarant'anni dallo sbarco sulla Luna, Buzz Aldrin «torna a riveder le stelle»

Il secondo uomo a calpestare il suolo del nostro satellite nel luglio del 1969, il primato spettò al suo comandante Neil Armstrong, dal 22 marzo si cimenterà con la sexybagnina Pamela Anderson nell'edizione americana di «Ballando sotto le stelle»

Lui le stelle è stato tra i pochi che le ha viste veramente da vicino e ora ci ballerà pure. Con i suoi 80 anni suonati, li ha compiuti il 20 gennaio, Edwin Eugene «Buzz» Aldrin junior sarà con ogni probabilità il più anziano concorrente di «Ballando sotto le stelle». O meglio dell'equivalente Stelle e Strisce, che fa «Dancing with the stars». Sua partner sarà «nientepopodimenoche», come avrebbe commentato Mario Riva, Pamela Anderson, la bagnina, anche se per finta, più famosa del mondo.
Terzo al suo corso all'accademia militare di West Point, laurea in ingegneria meccanica, negli anni '50 Aldrin prese parte alla guerra di Corea portando a termine una settantina di missioni. In seguito ottenne il dottorato in Astronautica al Mit, Massachusetts Institute of Technology, titolo che gli consentì nel 1963 di essere selezionato dalla Nasa per i voli spaziali. Dopo numerose missioni dal 1966 in poi, in una di queste effettuò anche una passeggiata nello spazio, arrivò finalmente il grande momento: il balzo verso la Luna con la missione Appollo 11. Il 16 luglio 1969 la navicella si staccò dalla terra per raggiungere il nostro satellite quattro giorni dopo. «Buzz» Aldrin dovette però cedere al comandante delle missione Neil Armstrong il privilegio di essere il primo uomo a calpestare il suolo lunare. Ma anche come secondo ebbe ugualmente la sua fama eterna. Dopo l'abbandono della Nasa continuò a promuovere l'esplorazione dello spazio e nel 1992 produsse un gioco strategico per computer chiamato «Race into Space». Collaborò inoltre con lo scrittore di fantascienza John Barnes per i romanzi Encounter With Tiber e The Return.
Quando Aldrin passeggiava sulla Luna, Pamela aveva giusto giusto due anni, era nata in Canada il 1 luglio '67. Playmate del mese di febbraio 1990 per la rivista Playboy, tra il 1992 e il 1997 conobbe un successo mondiale con i telefilm Baywatch, in cui appare in un costume da bagno rosso. Che evidenziava le sue curve generose, anche se non tutte naturali. Dopo la serie televisiva ha incassato numerosi flop, ed è divenuta celebre soprattutto per la sua turbolenta vita sentimentale. È stata fidanzata in ordine con Bret Michaels, cantante dei Poison, Tommy Lee, il batterista dei Motley Crue, e con entrambi ha girato video porno amatoriali, Kid Rock, musicista rock, e Rick Salomon, noto per essere l'ex ragazzo di Paris Hilton. Ha dichiarato che dopo essersi ritirata dal mondo dello spettacolo si toglierà le vistose protesi al seno.
Questa «strana coppia» sarà impegnata dal 22 marzo nel «Ballando sotto le stelle» americano, il programma più seguito della Tv dopo il concorso per cantanti «American Idol». L'anno scorso la gara fu vinta dal cantante Donny Osmond e la trasmissione finale fu vista da oltre 19 milioni di spettatori. Tra le celebrità che si cimenteranno come ballerini ci saranno, oltre all'astronauta e alla attrice sexy, anche la cantante del gruppo «Pussycat Dolls», Nicole Scherzinger, l'ex-star di «Beverly Hills 90210», Shannen Doherty, il pattinatore olimpico Evan Lysacek e il campione di football americano Chad Ochocinco. Nelle dieci edizioni che hanno preceduto questo «Ballando» il più «anziano» vincitore è stato finora il cantante Donny Osmond, nato il 9 dicembre 1957.