Raiola: «Mou al Real? Balotelli non ha pianto»

L'Inter lo ha tolto dal mercato, le probabilità che Mario Balotelli resti in maglia nerazzurra si stanno impennando.
Mino Raiola sente che la partenza di Josè Mourinho è stata una liberazione, per sè e per il suo assistito: «Quella con Josè Mourinho è stata un'esperienza particolare, con un allenatore vincente, ma di certo Balotelli non ha pianto quando il tecnico portoghese ha annunciato l'addio all'Inter per guidare il Real Madrid».
L'agente Raiola ha ribadito che Balotelli non è sul mercato e ha assicurato che nemmeno Zlatan Ibrahimovic, un altro dei suoi assistiti, lascerà il Barcellona: «Giocatori come Ibra, Messi e Cristiano Ronaldo hanno solo quattro o cinque clienti al mondo sempre interessati a loro: ma se il giocatore non esprime la volontà di andare via e la sua società non lo vende, c'è poco da fare. Non ci sono stati contatti da parte del Milan, ma il mercato è lungo e tutto può succedere».
Il problema vero di Mario Balotelli resta il suo rapporto con la curva Nord, occorre che accada qualcosa altrimenti la sua permanenza all'Inter sarà sempre tribolata. Senza un fatto importante, meglio che Balo cerchi altrove e con un'altra maglia tutti i gol che sogna

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti