La replica Cosa ha già fatto Tursi per smaltire i rifiuti

Le affermazioni del consigliere Matteo Campora, riportate da «il Giornale» lo scorso 25 agosto in una lettera dal titolo «Un fallimento non più riciclabile», mi offrono l'opportunità di precisare, ancora una volta, quanto la giunta comunale ha realizzato fino ad oggi per ridurre i rifiuti, incrementare la raccolta differenziata, promuovere il riuso e il riciclo nella nostra città.
Secondo i dati Istat la raccolta differenziata a Genova nel 2007 si è attestata al 16,7%, ma è salita al 20,9% nel 2008: un incremento significativo, frutto dell'impegno riversato dalla giunta fin dai primi mesi dell'insediamento.
Certamente, come è ormai noto, il potenziamento di tale raccolta necessita di un percorso, articolato nel tempo, di riorganizzazione dell'azienda, di coinvolgimento attivo dei cittadini e del supporto di un'impiantistica in grado di accompagnare, con distinti trattamenti, il ciclo dei rifiuti nelle diverse fasi, da quella di transizione a quella a regime.
Allora, a fronte della recente normativa nazionale, decreto 152/2006, che fissa al 2012 l'obiettivo del raggiungimento di raccolta differenziata al 65%, si è subito deciso di aggiornare l'ipotesi impiantistica dell'amministrazione precedente, rivedendola alla luce delle più innovative acquisizioni tecnologiche e curandone la reale sostenibilità economica.
Con un esito tale che le valutazioni contenute nella relazione consegnata a fine giugno dalla commissione tecnico-scientifica, incaricata dall'amministrazione comunale, preludono alla possibilità che le scelte impiantistiche suggerite candidino Genova a modello per molte altre realtà urbane.
Ma per tutti gli aspetti tecnici e scientifici di informazione sull'analisi e il confronto delle diverse tecnologie e la loro fattibilità nel nostro contesto, consiglio la lettura attenta della suddetta relazione, avvalendosi eventualmente della consulenza di un esperto per le parti di più difficile comprensione.
Per quanto riguarda, invece, la richiesta di dati sulla raccolta differenziata, in quantità e destinazione, ricordo al consigliere Campora che è già stata anticipata la convocazione di una commissione consiliare monotematica nel corso della quale questo assessorato e l'azienda Amiu forniranno tutte le informazioni del caso.
*assessore alla Città Sostenibile
del Comune di Genova

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento