La risposta Burlando ai precari: «Io sistemo i miei»

Paola Grillo si lamenta giustamente della propria condizione di persona ancora in cerca di un lavoro stabile. Io però posso assicurarla che sulla questione dei precari non ho mai detto «bugie». Ho sempre parlato infatti in questi anni del proposito di stabilizzare i precari esistenti negli uffici della Regione Liguria, nel sistema sanitario che dalla Regione dipende, e negli altri enti collegati alla Regione. Qui abbiamo raggiunto quasi completamente l'obiettivo di stabilizzare tutti i lavoratori precari e non ne abbiamo creato nuovi (nella sola sanità si tratta di 1247 persone su 1345). Il settore dove la questione non è ancora risolta - poiché una nostra apposita legge è stata respinta dal governo - è quello della ricerca, ma stiamo trattando con il governo e contiamo che anche questi precari possano essere stabilizzati rapidamente. Amiu non rientra nelle realtà che dipendono dalla Regione Liguria, e mi auguro che anche in situazioni come questa si possa perseguire una politica di tutela e stabilizzazione.
La Regione Liguria ha poi destinato notevoli risorse - 50 milioni di euro che si aggiungono a fondi nazionali - per incentivare anche nel settore privato, con una serie di strumenti che riguardano la formazione e il sostegno all'occupazione, l'eliminazione delle forme di precariato che mantengono per troppi anni nell'insicurezza molti lavoratori e molte lavoratrici.
*presidente della Regione Liguria