«Il ristorante in casa tutto d'acciaio e made in Firenze»

Cucine tagliate su misura. Studiate ad hoc per ogni ambiente e allo stesso tempo, professionali al massimo. Sono queste le caratteristiche delle cucine delle Officine Gullo, azienda fiorentina sul mercato da oltre 30 anni.
«La nostra sfida? Rispondere a un cliente che vuole cucinare a casa come se fosse al ristorante», spiega Andrea Gullo che insieme ai fratelli Pietro e Matteo supporta il padre Carmelo nella gestione dell'azienda. Carmelo arrivò a Firenze per studiare. Nel 1984 avviò l'azienda dedicandosi inizialmente alle cucine in muratura. Ma la svolta è negli anni '90 con l'acquistò di una vecchia cucina uscita dall'Officina Massetani, che costruiva macchine in metallo nei primi dell'ottocento a Firenze. L'acciaio è rimasto il punto di forza dell'azienda che ha conquistato mezzo mondo, dagli Stati Uniti alla Russia, passando per la Cina e l'Indonesia con un prodotto in bilico tra il passato e il presente. Oggi hanno aperto otto negozi monomarca nel mondo. E l'espansione non si ferma. I loro prodotti non sono studiati infatti modulandosi ai «gusti» del cliente estero. Non esiste insomma un tipo di cucina per i russi e uno per i cinesi. «Sono loro che cercano il nostro stile», dice Andrea Gullo. «Le nostre cucine sono tutte fatte a Firenze, dai nostri bronzisti e carpentieri, cucite sulle esigenze dei clienti come fosse un abito su misura. Non abbiamo limiti... Abbiamo arredato intere stanze di 80 metri quadri, realizzato cucine di oltre 5 metri lineari. È una nostra cucina ad esempio l'isola del Four Seasons Hotel a Firenze dello chef Vito Mollica», racconta con orgoglio Andrea Gullo. La sfida di Officine Gullo è infatti quella di dare la possibilità di cucinare a casa con la tecnica della grande ristorazione, quella degli chef stellati di tutto il mondo. Ma da qui ha preso il via anche il legame che unisce l'azienda fiorentina con alcuni di loro: Marco Stabile del Ristorante Ora d'Aria, Vito Mollica del Four Seasons Hotel Firenze, Aram Mnatsakanov del Probka di Mosca (miglior ristorante della città 2012), solo per citarne alcuni. Professionisti conosciuti in tutto il mondo, che hanno contribuito con i loro suggerimenti allo studio, alla progettazione, alla messa a punto delle cucine e le hanno scelte per i loro ristoranti.

Commenti