Rivoluzione in salotto, il televisore regala i film per farsi comprare

l futuro si chiama Smart Tv. La tecnologia più avanzata non basta più. Ora le grandi marche si sfidano offrendo contenuti esclusivi. Bed and breakfast compresi

Rivoluzione in salotto,  
il televisore regala i film 
per farsi comprare

nostro inviato a Berlino

Poco più di trent'anni fa, improvvisamente, comparve nelle nostre case un oggetto incredibile: la tv a colori. «È una rivoluzione» si disse, ed in effetti da quel momento la televisione fu tutta un'altra cosa e la moltiplicazione dei canali un beneficio di tutti. Fino ad oggi la tv è stata l'oggetto attivo dei nostri salotti: ha sempre scelto lei cosa farci guardare. Da un po’ di tempo però la situazione è cambiata, decoder e hard disc sono diventati termini sempre più familiari, cosicchè adesso la tv pronta è per una nuova rivoluzione, probabilmente quella definitiva.

Si chiama insomma Smart Tv e cambierà le nostre abitudini. Tv intelligente per gente un po’ più sveglia, perchè noi tutti siamo chiamati ad essere uomini del terzo millennio, anche quando andiamo in un megastore a comprare la tv. Ma proprio quella. Poichè la tv del futuro, cioè ormai del presente, funziona così: si acquista, si accende e si apre un mondo, ovvero una schermata che ci permette di accedere ai programmi che desideriamo rendendoci padroni del nostro palinsesto quotidiano. Digitale terrestre? Satellite? Quelli continuano ad esistere, disponibili in un angolo dello schermo, mentre con un semplice tasto del telecomando è possibile fare altro e tutto in uno spazio unico, cliccando su piccole finestre - le applicazioni mutuate dagli smartphone - che contengono tutto quello che ci piace. In pratica: consultare le previsioni del tempo o il conto in banca, avere le ultime news dal mondo o fare videochiamare, sfogliare un giornale come se fosse di carta, giocare, imparare e insegnare, comprare o noleggiare film, scegliere un bed and breakfast, prenotarsi un viaggio, videoregistrarsi un film, una serie, una partita. Accedere insomma a contenuti unici (in pratica a seconda della marca della tv che scegliamo) e, soprattutto, personalizzati.

Complicato? Per nulla, perchè l'intelligenza della tv sta nell'essere a portata di tutti, ed per questo che le maggiori aziende mondiali fanno a gara per avere contenuti esclusivi e gratuiti. A parte i film cosiddetti on demand - quelli che paghi per vedere, ma ce ne sono anche gratis - infatti tutto (per ora compreso) nel costo del televisore, basta una buona connessione internet in casa e il gioco fatto. E così - partendo dai circa 650 euro di una televisione Lcd da 32 pollici fino ad arrivare ai circa 4000 dei modelli più grandi ed evoluti, si pu fare la rivoluzione. E naturalmente, visto che siamo uomini del Duemila, la faremo tutta in 3D.

Commenti