Atti osceni sul bus: denunciato un uomo a Roma

Un uomo è stato denunciato dai vigili urbani per atti osceni in luogo pubblico dopo essersi masturbato all'interno di un bus della linea 40

Ancora scene di degrado sui mezzi pubblici della Capitale. Oggi su un autobus della linea 40 è stato necessario l’intervento dei vigili del commissariato del primo gruppo centro “ex Trevi”, per bloccare un uomo che ha iniziato a masturbarsi all’interno della vettura davanti agli sguardi attoniti degli altri passeggeri.

A notare per prima la scena è stata una ragazzina di 14 anni che si trovava proprio di fronte allo squilibrato. Assieme ad una signora che le sedeva di fianco ha attraversato l’autobus affollato per segnalare il fatto all’autista. Il conducente ha immediatamente fermato la corsa in prossimità della Stazione Termini, dove ha richiesto l’intervento dei vigili.

Gli agenti intervenuti sul posto hanno fermato l’uomo, che è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Ad incastrare il maniaco, oltre alle testimonianze dei viaggiatori, è stato anche un filmato girato dalla ragazza con il telefonino. Nelle scorse settimane si sono moltiplicate le aggressioni ai danni dei dipendenti Atac.

Dieci giorni fa un autista è stato assalito da una baby gang in zona Boccea. Lo stesso è successo ad un collega su via Appia Nuova, spintonato dopo essere sceso dal mezzo per chiedere agli automobilisti parcheggiati in doppia fila di spostare i veicoli. A colpire con calci e pugni due controllori giovedì scorso era stato invece un ventunenne del Gambia, senza fissa dimora e con precedenti. Il ragazzo è stato arrestato con l'accusa di restistenza e interruzione di pubblico servizio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.