"Lasciati soli nelle mani dei rom. ci vergogniamo di esser italiani"

Situazione fuori controllo a piazza Conca d’Oro dove rom e pusher la fanno da padroni. Degrado e accampamenti ovunque, persino in uno degli sfiatatoi della metropolitana. I residenti: "Abbandonati e umiliati, ci vergogniamo di essere italiani"

Silvia passa al setaccio la galleria fotografica del suo smartphone. "Ecco, qui si vedono bene gli accampati mentre nascondono sacchi a pelo e coperte nella siepe", dice mostrandoci uno dei tanti video amatoriali che girano nelle chat di quartiere. Siamo in piazza Conca d’Oro, davanti all’ingresso della metropolitana. Insieme a lei ci sono una decina di residenti. Ognuno ha una storia da raccontare e qualcosa da mostrarci.

"Guardate come si trasforma la piazza a notte fonda", denuncia Marco, carabiniere in pensione. Il suo cellulare contiene un vero e proprio dossier fotografico. Decine di scatti che mostrano i party a base di alcol e spinelli che si consumano davanti agli accessi della metropolitana. Qui a Montesacro la gente è davvero esasperata. I giardini che circondano il metrò sono ormai terra di nessuno. Il degrado si annida in ogni anfratto, dietro ogni angolo, ti segue ad ogni passo.

Nel bel mezzo di un’aiuola campeggia un braciere. Più in là enormi sacchi pieni di scarti alimentari vengono presi d’assalto da uno sciame di mosche. Piccole discariche di indumenti usati e materiale rovistato dai cassonetti affiorano dai cespugli assieme a coperte, materassi, stuoini e tutto l’occorrente per allestire i giacigli notturni. Bisogna stare attenti a dove si mettono i piedi. Muovendosi attorno alla metropolitana non è difficile imbattersi in escrementi umani, annunciati da un odore nauseabondo. "Passare qui è un supplizio", annota Silvia turandosi le narici. Eppure, stiamo parlando di una infrastruttura edificata meno di dieci anni fa proprio per dare lustro a questo quartiere residenziale.

"La piazza è stata colonizzata da una decina di nomadi, di giorno vanno in giro a rovistare nei cassonetti del quartiere e di sera ritornano qui, accendono fuochi, bevono, bivaccano e passano la notte accampati davanti agli ingressi della metro", denuncia la signora Silvia. E non solo. Mentre esploriamo la zona, facciamo una scoperta incredibile: la grata di uno degli sfiatatoi della metro è stata manomessa. La spostiamo con cautela ed ecco comparire un vero e proprio tugurio.

Uno spazio angusto di una decina di metri quadri che si estendono in lunghezza. Almeno due persone, secondo chi frequenta il piazzale, avrebbero trovato riparo dentro questo loculo. "Dovrebbero essere una coppia di romeni, spesso li sentiamo litigare, ma come si fa a vivere in una condizione del genere?", si chiede Silvia. Stipate al suo interno ci sono buste, suppellettili e alimenti semi decomposti.

Quella degli accampamenti abusivi non è la sola piaga della zona. "Lo spaccio – ci dice Marco – va avanti a tutte le ore del giorno della notte". Droghe leggere ma anche pesanti come l’eroina, assicurano i residenti. Assistere ad uno scambio non è complicato. Noi abbiamo occasione di documentarne uno attorno alle cinque del pomeriggio. I protagonisti sono due ragazzini, li vediamo armeggiare con soldi e bustine. Avviene tutto nel giro di una manciata di secondi, poi i due si separano prendendo direzioni opposte, come fossero sconosciuti.

"Alla faccia della stretta anti-movida e del divieto di assembramenti, qui le comitive di ragazzi fanno baldoria fino al mattino, bevono, consumano droga – continua Marco – e quando sono storditi per bene si sfogano imbrattando e spaccando tutto". In effetti le tracce della movida selvaggia sono perfettamente distinguibili sui rivestimenti esterni della metropolitana. Non c’è un pannello che non sia andato in frantumi né un centimetro di superficie che non sia stato insozzato dalla mano di qualche vandalo. "Siamo atterriti di fronte a tanto degrado e desolazione, ci sentiamo abbandonati e umiliati dalle istituzioni", si sfoga una residente. "Quando mi guardo intorno – ci confida commossa – mi vergogno di essere italiana".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio Colomba

Gio, 22/10/2020 - 10:30

Hanno votato Raggi sindaco e Zingaretti Presidente della Regione, ne godano le oculate scelte politico-amministrative.

giancristi

Gio, 22/10/2020 - 10:45

Nomadi e spacciatori sono un incubo. Gli spacciatori dovrebbero essere tutti arrestati. Invece continuano il loro sporco lavoro. Dei residenti non importa niente a nessuno!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Gio, 22/10/2020 - 10:47

Egregio Giorgio Colombo, dimentica PD e M5S al parlamento, e quindi al governo... Con la ottima Lamorgese...

Ritratto di Smax

Smax

Gio, 22/10/2020 - 10:51

Tutti che si lamentano. Ma qualcuno che ha votato pd e 5 stalle ci sara’. Garanti di questo schifo.

jaguar

Gio, 22/10/2020 - 11:15

Non basta vergognarsi di essere italiani, bisogna avere il coraggio di scendere in piazza per far valere le proprie ragioni.

venco

Gio, 22/10/2020 - 11:15

Ci vergogniamo di essere italiani solo se continuiamo a votare Pd e 5s.

caren

Gio, 22/10/2020 - 11:18

I lamenti sono fini a sè stessi, e non vanno in cielo.

Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Gio, 22/10/2020 - 11:24

Il problema è solo politico, ripulire le strade non è impossibile è inutile. Se dopo aver fermato gli spaccini, questi vengono immediatamente liberati in attesa di processo, è inutile prenderli. Riapriamo l'Asinara, Pianosa ecc. e mandiamoci tutti gli spaccini in attesa di giudizio. In un mese ripuliamo le città.

tiromancino

Gio, 22/10/2020 - 11:31

E pure a Milano non scherzano, anche senza i seguaci DELL'ELEVATO

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 22/10/2020 - 11:43

Ricordatevi di votare PD.

giosafat

Gio, 22/10/2020 - 11:51

Solo dal primo commento ho capito che si trattava di Roma. Evidentemente ormai si prova ribrezzo al solo nominarla. Ma quelli che si lamentano devono rivolgere i loro strali verso chi, da loro stessi eletto, malamente li governa e li tratta peggio degli animali. Ma li rivoteranno....e torneranno a frignare.

maurizio50

Gio, 22/10/2020 - 12:08

Ricordo quanto era bella Roma negli anni settanta del secolo scorso. tranquilla, amabile ,piacevole. Già, ma era amministrata da gente seria. Tutto il contrario di oggi. La capitale assomiglia tanto ad una Capitale africana come Dakar o Ouagodugou. ha trionfato il concetto di "democrazia" come lo intende la Sinistra. Assomiglia tanto ad ANARCHIA!!!!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 22/10/2020 - 14:15

votate ancora 5 STALLE a ROMA !!!!! O PD, poi vedrete .

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 22/10/2020 - 14:21

Non dovete vergognarvi di essere Italiani. Dovete vergognarvi di aver votato il PD e i 5s!!! AUGH.

Fjr

Gio, 22/10/2020 - 14:31

Mi raccomando cari romani riconfermate la Raggi eh?

Tergestinus.

Gio, 22/10/2020 - 14:58

Sbagliano. Non bisogna mai vergognarsi di essere italiani. Bisogna vergognarsi della repubblica italiana. Gli italiani c'erano anche prima di questa sgangherata repubblica nata da un imbroglio. Prima c'era il Regno d'Italia, ch'era ben altra cosa. La conclusione è sempre quella: la monarchia ha fatto l'Italia, la repubblica la ha distrutta.

Ritratto di Rosita2

Rosita2

Gio, 22/10/2020 - 16:28

Certo la situazione portata alla luce è davvero grave. Ma il municipio dov'è? I vigili tanto solerti nell'irrogare multe e sanzioni che fanno? E'più comodo accanirsi con I cittadini onesti che mettersi a tu per tu rischiando con questi individui

Ritratto di Adespota

Adespota

Gio, 22/10/2020 - 18:21

Eppure c'è qualcuno che ci ha bombardato per decenni su quanto fosse bella e ricca di valori una società multicompost.