"Aiuto, mi rubano la macchina". Tassista aggredito in strada a Roma

L'aggressione nella periferia nord di Roma: il tassista è stato riempito di calci e pugni da tre ecuadoriani e un'italiana

"Aiuto, mi rubano la macchina". Tassista aggredito in strada a Roma

Ancora paura per un tassista a Roma. I furti nei confronti di autisti di taxi si ripetono con scadenza regolare tra le vie della città. Soprattutto nelle ore notturne. Un fatto di cronaca che sconvolge per la sua brutalità. Accade tutto in una notte di febbraio a Roma nord. Protagonista un tassista, picchiato e rapinato, dai suoi clienti.

L'aggressione è avvenuta in zona Montespaccato, a due passi dalla via Aurelia e dalla borgata di Boccea. L’autista, secondo a quanto riporta il Corriere della Sera, aveva appena portato a destinazione quattro clienti. Da quanto ricostruito finora si trattava di tre cittadini ecuadoriani e una donna italiana. Erano saliti sull’auto in via Casilina, poi la corsa fino a una strada isolata poco prima dell’alba. Come mostra un video ripreso da un residente, i tre uomini hanno improvvisamente aggredito il tassista a calci e pugni, dopo una discussione. I quattro stavano litigando per i soldi da spendere. Poi le attenzioni si sono concentrate sulla vittima.

Il conducente, malconcio, ha iniziato a gridare e a chiedere aiuto: “Mi stanno rubando la macchina, aiutatemi”, il suo disperato appello. Alcuni passanti che percorrevano in automobile la strada hanno notato il taxi fermo con le quattro frecce. Si sono così fermati per soccorrerlo. Uno dei criminali è stato denunciato. Bloccato e consegnato alle forze dell’ordine intervenute poco dopo. Gli altri tre aggressori sono spariti nel nulla e al momento ancora ricercati. Il tassista, ferito, è stato portato in ospedale. È stato sottoposto alle cure del caso e al momento le sue condizioni sono buone.

Poco tempo fa un fatto di cronaca simile è accaduto sempre nella capitale. La vittima ha caricato quattro clienti sul proprio mezzo, ma la corsa non è finita con il pagamento del servizio, bensì con una rapina. È accaduto all’alba di lunedì 12 gennaio nella zona del Nuovo Salario (zona centrale della capitale), dopo che la vittima, un 65enne, aveva preso i passeggeri nel quartiere Trionfale. In quel caso non c’è stata violenza, ma i criminali sono fuggiti con il denaro.

I fatti hanno cominciato a prendere corpo quando l’uomo ha caricato quattro persone sulla propria vettura in via Trionfale. L’auto si è diretta verso Montesacro. In via dell’Ateneo Salesiano uno dei passeggeri ha intimato al tassista di fermarsi, una volta ferma l’auto, lo ha strattonato e lo ha rapinato del borsello. I quattro clienti, una volta consumata la rapina, si sono dati poi alla fuga a piedi dileguandosi fra le strade del quartiere.