Choc nel parcheggio della metro: romeno la riempie di bastonate perché vuole rapinarla

L'aggressore, senza fissa dimora, sarebbe stato messo in fuga grazie all'aiuto di una passante. Il malvivente è stato individuato dai carabinieri, che l'hanno arrestato per tentata rapina

Probabilmente, l'ha notata all'interno del parcheggio vicino alla fermata della metropolitana. Ha visto che era sola e si è avvicinato a lei con l'intenzione di derubarla. Così, armato di un manico di scopa prima l'avrebbe aggredita, colpendola alla testa, e poi avrebbe provato a portarle via la borsa. È accaduto in queste ore a Roma, nell'area di sosta della metro "Eur-Palasport", dove un cittadino di 25 anni di origini romene ha tentato di rapinare una ragazza di 31 anni.

La dinamica della rapina

In base alle prime informazioni, il malvivente non sarebbe riuscito a portare a compimento il colpo, grazie all'arrivo e all'intervento di un'altra persona che, in quel momento, stava passando di lì e ha difeso la 31enne dall'aggressione dell'uomo. In base a quanto ricostruito, infatti, le donne, pochi istanti dopo il tentato furto, avrebbero individuato una pattuglia di carabinieri del nucleo Radiomobile in transito poco lontano. E una volta ricostruita la dinamica, le forze del'ordine si sono messe immediatamente alla ricerca dell'uomo.

Chi è l'aggressore

Il 25enne romeno sarebbe residente nella capitale da tempo, ma secondo quanto ricostruito il giovane risulterebbe senza fissa dimora. Il giovane, che ha precedenti, è stato individuato e fermato poco dopo la denuncia delle due donne. In base a quanto ricostruito dal quotidiano, l'uomo sarebbe stato trovato dai militari con ancora in mano il bastone. E alla vista dei carabinieri, l'uomo avrebbe tentato di opporre ancora resistenza. Soltanto poco dopo, i militari sono riusciti ad ammanettarlo per accompagnarlo in caserma.

Le accuse e i reati

Lì, il cittadino romeno è stato accusato di due reati e dovrà rispondere di tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale. La vittima, subito dopo l'aggressione, è stata accompagnata nella struttura ospedaliera romana del "Fatebenefratelli", dove ha ricevuto assistenza e le cure necessarie, soprattutto per il colpo al viso nel parcheggio vicino alla metropolitana. Secondo quanto ricostruito dal quotidiano, la donna di 31 anni avrebbe riportato soltanto un lieve trauma al volto, giudicato guaribile in cinque giorni.

Gli altri epidosi in metro

Quella di queste ore, non è l'unica aggressione avvenuta nella aree vicine alla linea della metropolitana della capitale. Nel marzo del 2019, si erano verificati episodi simili ai danni di rappresentanti delle forze dell'ordine e del personale di vigilanza della metropolitana. A essere colpiti, in quelle circostanze, infatti, un cittadino di origini nigeriane aveva scavalcato i tornelli per accedere alla linea in partenza da Roma Termini e, una volta notato dagli addetti alla sicurezza, si sarebbe scagliato contro di loro. A distanza di qualche ora, un 32enne di origini somale aveva tentato di salire sui vagoni senza biglietto e, in quel caso, l'uomo si sarebbe scagliato contro i vigilanti.

Commenti

mimmo1960

Lun, 10/02/2020 - 13:14

Come il Far West, governo ci sei??

Giorgio5819

Lun, 10/02/2020 - 13:55

Quando avremo un presidente della repubblica e un ministero dell'Interno ELETTO...

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 10/02/2020 - 14:09

Dovrebbero eleggere come sindaco Max Bunhker! hihihihihihi

Malacappa

Lun, 10/02/2020 - 14:13

Accompagnato in caserma 5 minuti poi liberato