Regala gel alle mamme: "La buone azioni contagiano più del coronavirus"

La trovata della negoziante romana che regala gel igienizzante alle mamme spaventate dal coronavirus: "Un messaggio simbolico contro la speculazione alla quale stiamo assistendo"

In queste settimane di allerta coronavirus converrebbe quasi disertare le piazze virtuali. Lì sì che il rischio contagio si fa serio. Devi avere tanti anticorpi per non scivolare nella psicosi che contenuto dopo contenuto invade le nostre bacheche. È un moltiplicatore di ansie, paure, angosce. Di storie di contagi (veri o presunti), di città sigillate, di ristoranti deserti, supermercati razziati e via dicendo. E allora finisci per convincerti di essere nel bel mezzo di un'apocalisse zombie. E l'unico modo per sopravvivere è fare incetta di mascherine e gel disinfettante.

Nei negozi fisici sono praticamente introvabili, e tu sei disposto a tutto pur di procurarteli. Il rischio di finire in pasto a qualche sciacallo è altissimo. E infatti sulle piattaforme di ecommerce i prezzi sono schizzati alle stelle, si parla addirittura di rincari del 1900 per cento. C'è chi s'indigna e chiede interventi al governo, qualcuno si piega, qualcuno invece decide di rimboccarsi le maniche. Nella farmacia "Smeraldo" di viale Monte Grappa, a Milano, il responsabile si è messo a preparare gel disinfettante e lo regala. La stessa trovata, discendono lo Stivale, è venuta anche a Laura, quarantaquattrenne di Roma e titolare del "BeBio Shop" di viale Marconi. "Buongiorno mamme! Vi volevo comunicare che presso il mio negozio è possibile ritirare gratuitamente una confezione di gel igienizzante per le mani fino ad esaurimento scorte". È il messaggio lasciato da Laura questo pomeriggio sulla bacheca di "Mamme al lavoro", la principale community Facebook che raccoglie donne, mamme e lavoratrici.

In poche ore sono fioccate centinaia di richieste, da tutta Italia. Come quella di una mamma di Brescia che scrive: "Posso solo ringraziati per quello che hai fatto, io me lo sono fatto spedire da Roma a Brescia perché introvabile". "Non mi sarei mai aspettata un riscontro del genere e tutto questo calore", ci racconta la negoziante. E infatti sotto all'annuncio si rincorrono centinaia di commenti. "Finalmente qualcuno che non sciacalla sui gel igienizzanti, complimenti". E ancora: "Complimenti per questo grande gesto di umanità, è rassicurante sapere che ancora oggi esistono persone come te". "Un grande gesto Laura, che in questo periodo di prezzi triplicati e speculazioni varie è ancora più ammirevole", si legge qualche commento dopo.

"L'idea mi è venuta nei giorni scorsi, parlando con le clienti in negozio, mi hanno raccontato delle loro preoccupazioni e delle difficoltà incontrate nel trovare il prodotto tra gli scaffali", ci spiega Laura. "Così mi sono subito attivata ed ho trovato un'azienda in Umbria che in soli due giorni ha creato un disinfettante con formulazione naturale e antisettico al pari di quelli convenzionali". La decisione di regalare i flaconcini, poi, è venuta da sé. "Ho voluto lanciare un messaggio simbolico contro la squallida speculazione alla quale stiamo assistendo, perché la vera forza di una comunità è quella di sapersi aiutare nei momenti difficili". Certo, il suo è solo un piccolo gesto. Ma la speranza, dice, "è che altri seguano il mio esempio". "Le buone azioni fanno meno clamore, però sono più contagiose del virus", conclude.

reazione creativa

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 29/02/2020 - 08:38

Lo dicevo che si ritornava alla borsa nera dove molti si sono arricchiti. Brava questa signora, come altri almeno dimostrano che esistono ancora persone oneste.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 29/02/2020 - 08:48

Non bisogna lavarsi solo le mani, ma anche la faccia e la testa. Ti lavi le mani e poi ti gratti il viso o la testa, allora non è servito a niente.

maxxena

Sab, 29/02/2020 - 09:44

Un ringraziamento alla signora e un appunto: forse a questo avrebbe dovuto pensarci il sistema sanitario nazionale, lo stesso che spreca milioni di euro in apparecchiature lasciate a marcire nei magazzini o in strutture inutilizzate.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 29/02/2020 - 10:13

Ottimo esempio di vera solidarietà, contrastando gli impostori che vendono al mercato nero con prezzi assudi. Da galera.

adal46

Sab, 29/02/2020 - 11:33

Brava! E come si vede, uccide più la lingua (TV) che la spada (Virus)...

VittorioMar

Sab, 29/02/2020 - 11:48

..ogni Buon FARMACISTA dovrebbe saper preparare disinfettanti col metodo galenico..