Cronaca locale

Roma, 16enne scaricato in ospedale con ferite da arma da fuoco

Era quasi privo di sensi, insanguinato e riportava ferite da arma da fuoco. Un giovane 16enne è stato scaricato nella tarda serata di ieri davanti al Policlinico Il Gemelli di Roma, il personale medico ha allertato immediatamente la Polizia di Stato

Roma, 16enne scaricato in ospedale con ferite da arma da fuoco

È ricoverato in gravi condizioni al Policlinico Il Gemelli di Roma un ragazzo di 16 anni lasciato a terra, in una pozza di sangue, davanti l'entrata dell'ospedale. I medici intervenuti si sono immediatamente accorti che quelle ferite erano il frutto di numerosi colpi di arma da fuoco. Allertata la polizia che ha fatto partire un'indagine per capire cosa sia successo e chi abbia scaricato il corpo del 16enne davanti il presidio ospedaliero.

Intorno alle 19:30 del 26 aprile una macchina arriva a gran velocità davanti l'ingresso del nosocomio capitolino. Un uomo scende rapidamente e afferra il 16enne facendolo scendere dall'auto. Poi riparte spedito verso l'uscita lasciando il ragazzo sull'ingresso del Gemelli. Il personale medico accorre per assisterlo e lo trasporta dentro il pronto soccorso in codice rosso per poi mandarlo in terapia intensiva. Ora sta lottando per poter sopravvivere.

Un'indagine è già partita ma finché non verrà ascoltato il ragazzo, unico testimone del fatto, sarà molto difficile capire come mai sia stato ferito e soprattutto da chi. Nel frattempo sono arrivati anche i famigliari del giovane per poterlo assistere, gli inquirenti stanno cercando di capire in quale ambiente il ragazzo muovesse i propri passi. Sono state anche acquisite i video delle telecamere di sorveglianza del Gemelli, si apprende da Roma Today, che si spera possano riuscire a rivelare l'identità dell'uomo che ha abbandonato il 16enne.

Commenti