Roma, scoperto furto di energia per un valore di 38mila euro

I carabinieri di Ponte Galeria hanno scoperto alcuni "Vampiri dell'energia elettrica", persone che hanno manomesso gli allacci dei contatori in maniera tale da non pagare le bollette: 38mila euro di energia sottratta

I carabinieri di Ponte Galeria a Roma hanno scoperto un romeno 28enne che si era allacciato abusivamente a un generatore dell'energia elettrica manomettendo, di fatto, il corretto funzionamento del suo contatore in maniera tale da non dover pagare la bolletta della luce. Il danno contestato del romeno è di 13mila euro. Inoltre, a un controllo più approfondito nell'abitazione del ragazzo è emerso il possesso (illecito) di una baionetta russa. Gli uomini dell'Arma hanno quindi provveduto a denunciarlo per possesso abusivo di arma e furto aggravato.

Oltre al 28enne romeno i carabinieri, stando a quanto riferito da Roma Today, hanno scoperto altri due "Vampiri" dell'energia elettrica: il primo è un albanese di 31 anni che aveva seguito i passi dell'altro cittadino dell'est Europa allacciandosi abusivamente al generatore di energia e manomettendo il contatore di casa sottraendo 13mila euro. L'altro cittadino denunciato è un altro romeno di 33 anni che avrebbe rubato 12mila euro.

In tutto ci sono stati tre denunciati, che dovranno rispondere dei reati di furto aggravato di energia elettrica avendo manomesso i contatori delle proprie abitazioni in maniera tale da non dover pagare più l'energia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.