Da Bentley a Fendi e Trussardi: ai Saloni le collezioni del lusso

Mobili, arredi e complementi ispirati alle linee di auto da sogno, alla moda, ai tessuti d'autore: così il design trasforma il lifestyle. Al Salone del Mobile Pierre Cardin, Trussardi Casa, Bluemarine Home, Interiors by Aston Martin, Emanuel Ungaro Home. In gran parte sono prodotti di alto artigianato made in Italy che guardano ai mercati internazionali puntando sul top della qualità e dell'innovazione con materiali preziosi e grande cura dei dettagli

Da Bentley a Fendi e Trussardi: ai Saloni le collezioni del lusso

Brand del lusso, griffe e design, fra mobili e arredo, il viaggio nel Salone internazionale del Mobile, aperto fino a domenica 13 a Fiera Milano Rho, è diventato un punto di riferimento anche per le novità luxury ma non solo, con una nuovo approdo del lifestyle. Estetica e alto artigianato, tradizione e innovazione nella definizione degli interni, cura nei dettagli fra pezzi unici e accostamenti fra materiali e tessuto che richiamano il brand. Collezioni e proposte che si scoprono nei padiglioni di quella che non a caso il presidente di Cosmit Claudio Luti ha definito "la fiera più bella del mondo" dove mobili, arredo e complemento sono rappresentati in tutte le declinazioni per soddisfare ogni tipo di esigenza. Inclusa quella del lusso che guarda in particolare ai mercati internazionali.

E’ il caso di Bentley Motors, la prestigiosa casa automobilistica britannica che presenta Bentley Home, una collezione “introdotta” nello stand da una bianca vettura dalle linee sinuose e dagli interni raffinati e curatissimi. Collezione progetta e realizzata in collaborazione con Luxury Living Group, azienda di Forlì specializzata nella produzione di arredi di pregio, prodotti che hanno una destinazione particolare come quella di residenze di lusso e uffici direzionali pensati per un mercato globale di alta gamma. Il fascino glamour delle vetture si sposa con quello sofisticato dei mobili e dei complementi firmati dall’architetto Carlo Colombo in collaborazione con un’altra “firma”, Daniele Coccomori che in Bentley è responsabile del design prodotti.

Così sono nati divani, poltrone, tavolini, letti, tavoli per meeting e complementi d’arredo (c’è anche una raffinata cuccia per cani da interni…) fanno riferimento - come il marchio sui cuscini - al mondo e allo stile delle vetture Bentley. Richiami che si ritrovano anche nelle nuance soft dei colori e nella scelta di tessuti e pellami. E ci sono tappeti annodari a mano in lana, seta o pashmina di cachemire, plaid con i bordi in visone. L’ampio utilizzo di radiche, le stesse degli interni delle vetture non è il solo elemento di stile che lega car e home: c’è anche la cura artigianale delle lavorazioni, delle rifiniture, dei dettagli.

Attenzione estrema al “far bene”. Che si ritrova in Butterfly, nuovo sistema formato da divano e poltrona con la seduta in una scocca trapuntata a rombi. Struttura in pelle e seduta in trama cangiante contraddistinguono invece la poltrona Kensington Royce. Sofisticata la camera da letto dove è esposto un grande baule verticale traveller in radica che contiene, oltre al guardaroba una postazione per lavorare con l’Ipad.

Ancora una Casa automobilistica di prestigio per la firma di una collezione esclusiva: Interiors by Aston Martin. Collezione made in Italy prodotta in esclusiva mondiale da Formitalia Luxury Group spa che ha interpretare al meglio lo stile Aston Martin, anche in questo caso evidenziato dalle presenza di una vettura della Casa britannica nello stand. Linea pulita e ben definita, Il nuovo divano della collezione Interiors by Aston Martin ha una linea pulita, ben delineata, con quattro posti dal grande comfort con rivestimento in morbida pelle pregiata grigio perla arricchito e cuscinatura in lana casentino. Un tocco di luminosità è donato dalla base in metallo satinato. Elegante la nuova poltroncina minimalista firmata Aston con struttura in legno laccato color canna di fucile, con schienale esterno rivestito in pelle Seta Talpa e seduta e schienale imbottiti e rivestiti in pelle Seta Avana. Ricercato e originale il Tavolino realizzato con una base rivestita in pelle Seta Ardesia liscia e top in pelle Seta Ardesia stampata Wave. Elementi in metallo color canna di fucile lo completano.

Pierre Cardin e l’arredo, non c’è solo la moda nel mondo del Maestro che ha segnato un epoca nella monda ma anche nella cultura e la cultura. E’ dal 1977 che inizia a inizia a declinare le figure geometriche anche sui mobili, iniziando così a porre le basi di quella linea che verrà apprezzata in tutto il mondo e conosciuta con il nome di Sculptures Utilitaires, formata da lussuosi tavoli, letti, madie, lampade, sedie. Prodotti particolari, pochi pezzi di grande artigianato colorati, innovativi a cui si aggiungono prove d’autore. Una presenza di qualità al Salone del Mobile dove è presente il nipote Rodrigo Basilicati che lo attende giovedì pomeriggio nello stand. Rodrigo è un personaggio poliedrico, laureato in ingegneria civile, in musicologia e beni musicali è architetto e designer e dal 1996 presiede rami d’azienda della Maison Pierre Cardin in Italia e in Italia, vicino a Venezia vengono prodotti mobili e arredi.

Così si possono “oggetti di stile” ispirati dalle linee della moda, creativi e originali come ad esempio il tavolo da tè Sphères che può essere corredato da un cubo luminoso che non tocca la superficie perché mantenuto in sospensione magnetica. O ancora Métamorphose che fa parte di una linea di sculture integrate a sistemi di controllo della climatizzazione volute da Pierre Cardin nei primi anni 2000. Il cuore nascosto è da una micro-pompa di calore autonoma che permette non solo di raffrescare e riscaldare per irraggiamento e convezione, ma anche di deumidificazione gli ambienti sanificando l’aria tramite raggi UV ed eliminando le polveri polveri per filtrazione elettrostatica. Una macchina innovativa e di spessore minimo che permette di essere dissimulata da una scultura in alluminio.

Atmosfere fresche, colorate, femminili e sofisticate invece nella nuova collezione proposta da Blumarine Home Collection 2014. Dai tessuti - tradizione di Idea spa di Como - all’arredo proposto con la griffe della maison dove dominano i motivi floreali che la distinguono, declinati in varianti di colore dai delicati toni pastello, alle più lussureggianti sfumature di rosso, agli intramontabili accostamenti di tonalità di grigi e beige. Metalli verniciati sono accostati a delicato nabuk, soffice pelle, morbido cashmere, prezioso velluto e raffinato pizzo. Chicca per arredamenti chic e allegri, il letto a baldacchino Muse ccon la sua struttura in metallo verniciato oro rosa, il rivestimento in nabuk cipria stampa cocco ed il cielino in rete di seta con stampa papaveri cipria. Tutti i pezzi della collezione sono artigianali e made in Italy.

Fendi Casa propone al Salone soluzioni d’arredo innovative e contemporanee, un lifestyle fra tradizione e modernità. Il trinomio è eleganza, qualità, unicità. Design fra giochi di colore inediti, geometrie nette, lavorazioni artigianali esaltano la bellezza di materiali e forme. Novità la collaborazione con l’architetto, designer e decoratore Thierry Lemarie con gli arredi Star, le sedie Stardust, le sedute Artù. Una linea che “gioca” fra linee rigorose e materiali semplici o preziosi, ruvidi o lisci espressione di accostamenti inediti. Design e moda si ritrovano ancora nella linea Fendi Casa Conteporary di Toan Nguyen con i nuovi divani Hampton e Diagonal o ancora nella linea Cocoon che presenta la versione sofà basso componibile.

Ancora una griffe a cavallo tra moda e arredo: Trussardi Casa. Divani, tavoli, poltrone e complementi - disegnati con collaborazione con l’architetto Carlo Colombo - formano una linea d’arredamento che interpreta una abitazione dinamica e colta, in chiave milanese: ovvero lusso discreto, eleganza ma non sfarzo. Tipica di Fendi. Ci sono nelle linee richiami al design anni Cinquanta, il senso di un’atmosfera conviviale con colorazioni calde, naturali. Uso di pelle, anche abbinata a cotone e lino, essenze rovere scuro, rovere massellato, marmi, elementi metallici o in bronzo caratterizzano la collezione. Ecco allora A-Round Armchair, poltrona con struttura tubolare, ricca di curve, o la Cipcip, monoblocco sinuoso rivestito di pelle e base in metallo. E ancora l'accogliente Moscova Sofa, squadrato, con elementi modulari: un invito al comfort.

Anche Emanuel Ungaro Home presenta una raffinata collezione ispitara agli "archivi" della casa di moda parigina proposta dal gruppo belga Jnl che costruisce e distribuisce mobili e accessori decorativi del settore luxury in più di quaranta Paesi. La collezione è nata dalla collaborazione fra i designer di Jnl e lo studio creativo della maison Emanuel Ungaro. Propone una vasta gamma di mobili, sedie, tavoli, accessori come lampade, specchi, tappeti, cuscini.

L'impiego di materiali preziosi ma contemporanei compongono un'atmosfera d'arredo raffinata e particolare sottolineata dalla cura delle lavorazioni e delle rifiniture. Un esempio sono le carte da parati ispirate a tessuti iconoci della maison. Tre i temi della collezione: Hollywood, una visita alla casa di di Arthur Miller; Avenue Montaigne, tributo al barone Haussmann; Brasile: Niemeyer, poeta dell'architettura urbana.

Commenti