Quel gesto che indigna il calcio (e che svela un mare d'ipocrisia)

Impazza la polemica in Premier League ai danni del Kun Aguero reo di aver messo una mano sulla spalla dell'assistente donna Massey-Ellis. Guardiola lo difende: "Sergio è un ragazzo educato"

Quel gesto che indigna il calcio (e che svela un mare d'ipocrisia)

Sergio Aguero è finito nell'occhio del ciclone in Premier League per il suo "abbraccio" all'assistente donna Sian Massey-Ellis durante il match tra il Manchester City e l'Arsenal, al minuto 42. Il 32enne argentino, infatti, non contento di una rimessa laterale assegnata ai Gunners e non ai Citizens ha afferrato dal braccio sinistro la guardalinee mettendole poi una mano sulla spalla. La donna ha successivamente allontanato in maniera forte e decisa l'attaccante del City e questo ha scatenato un putiferio in Inghilterra e sui social network: il regolamento, infatti, viete in maniera categorica di toccare gli arbitri o i guardalinee anche se il direttore di gara non preso nessun provvedimento disciplinare ai danni del Kun.

Guardiola spegne le polemiche

Il tecnico del City Pep Guardiola ha accolto di buon grado il ritorno in campo di Aguero: "E’ importante che Sergio sia tornato a disposizione dopo tanto tempo, non sappiamo quanto potrà resistere in campo ma è meglio schierarlo titolare piuttosto che inserirlo a gara in corso". L'ex allenatore di Barcellona e Bayern Monaco ha poi stoppato le polemiche circa l'abbraccio del suo calciatore alla guardalinee:"L'incidente tra Aguero e l'assistente Sian Massey-Ellis? Andiamo ragazzi...Sergio è la persona più educata che abbia mai incontrato nella mia vita...", inizia così l'arringa difensiva dello spagnolo che poi ha continuato: "Quindi possiamo anche parlarne, ma se volete cercare i problemi guardate in altre direzioni e non in questa, dai, andiamo".

Un gesto consueto

Nei campi di calcio siamo soliti vedere scene di questo tipo tra i calciatori, direttori di gara e assistenti con pacche sulla spalla, strette di mano e segni distensivi durante la partita

La bufera che si è sollevata attorno al Kun Aguero sembra onestamente esagerata anche perché il suo gesto è stato fatto alla luce del sole e in piena e totale buona fede come accaduto nel match dell'Etihad disputato sabato pomeriggio e che ha visto la vittoria dei padroni di casa trionfare per 1-0 grazie ai gol di Sterling

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?