Allarme batteri nei prodotti per il make up

Nei prodotti più comuni utilizzati per il make up, se non conservati bene, possono annidarsi dei pericolosi batteri come Staphylococcus aureus, Escherichia coli e Citrobacter freundii. Lo conferma uno studio approfondito condotto dalla Aston Univeristy nel Regno Unito

I super batteri si annidano ovunque, anche nei posti meno sospetti come i trucchi per il make up.

La stragrande maggioranza dei prodotti per il trucco come mascara, spugnette per il trucco e lucidalabbra sono infatti contaminati da super-batteri potenzialmente letali. A confermarlo sono i ricercatori dell'Aston University del Regno Unito che si sono dedicati ad uno studio approfondito sull’argomento. La ricerca dettagliata è stata pubblicata sul Journal of Applied Microbiology.

Il team di ricerca britannico ha analizzato rossetti e mascara scoprendo la presenza di batteri potenzialmente mortali in 9 prodotti di bellezza su 10. Dai risultati è emerso che la maggior parte di questi prodotti molto diffusi per il make up era contaminata da Staphylococcus aureus, Escherichia coli e Citrobacter freundii. I prodotti in assoluto più contaminati sono le spugnette con cui si applica il fondotinta.

Le spugnette sono un prodotto relativamente nuovo che si è fatto presto strada nel mondo della bellezza e che oggi sembra estremamente insostituibile. Da quando hanno fatto ingresso nel mondo del beauty, si stima che fino ad oggi ne siano state vendute circa 6,5 milioni. I ricercatori hanno scoperto che queste spugne sono maggiormente esposte alla contaminazione batterica perché si usano scorrettamente. Vengono inumidite prima dell’uso e non lavate dopo essere state utilizzate. Agendo così creano un ambiente perfetto per la proliferazione di batteri.

Lo studio ha infatti rilevato che il 93% delle spugne per fondotinta non era stata pulita dopo l’utilizzo. Inoltre si è rilevato che continuano a essere utilizzate senza essere accuratamente lavate anche quando cadono sul pavimento. Per contrastare questo problema l’ideale sarebbe acquistare solo cosmetici essenziali prestando assoluta attenzione alla data di scadenza. È scorretto e pericoloso utilizzarli oltre essa. Inoltre prima di truccarsi bisognerebbe rispettare delle semplici norme di igiene al fine di limitare il rischio di contaminazioni batteriche tramite i prodotti che andiamo ad utilizzare.

Prima di applicare il trucco occorre lavare accuratamente le mani e il viso. Rossetti, ombretti e ciprie non andrebbero poi toccati direttamente con le mani per evitare di contaminare tutto il prodotto. Si consiglia vivamente l’utilizzo di appositi pennelli che però vanno lavati costantemente. Le spugne per applicare il trucco in particolare vanno lavate con il sapone dopo l’uso e fatte asciugare tra un utilizzo e il successivo. Secondo i ricercatori sono questi degli utili e semplici accorgimenti grazie ai quali è possibile ridurre la contaminazione dei prodotti per il make-up e diminuire i rischi associati alla presenza di batteri nocivi all’interno dei prodotti stessi.