Salute

Cellulite, cause e rimedi dell'inestetismo più odiato dalle donne

È uno degli estetismi femminili più odiati, di cui nonostante ci sia una grande attenzione, ancora si conosce poco delle cause che la provocano. Nella miriade di informazioni, abbiamo cercato di fare chiarezza.

Cellulite, cause e rimedi dell'inestetismo più odiato dalle donne

Le donne lo sanno bene, e anche se la medicina usa termini specifici per indicare la cellulite, per chi ne viene colpito (si parla del 90% della popolazione femminile) il problema è soprattutto estetico. È però importante comprendere che può diventare un vero problema di salute, perché la crescita esagerata del pannicolo adiposo può compromettere al circolazione linfatica e venosa, causare edemi, comprimere nervi con sensazioni dolorose. Per questo bene non sottovalutarla.

Come accennato quindi, con il nome cellulite si indica una condizione nota come adiposità localizzata, ovvero un complesso di alterazioni evolutivo della crescita del tessuto adiposo. Si manifesta con la comparsa, soprattutto su fianchi, cosce, glutei e addome, di depressioni, o piccoli bozzetti irregolari, che danno vita alla cosiddetta "pelle a buccia di arancia". Per essere più specifici è una situazione di alterato metabolismo localizzato a livello del tessuto sottocutaneo che provoca, come dicevamo un rigonfiamento delle cellule adipose e una conseguente ritenzione idrica negli spazi intercellulari, ovvero tra una cellula e l'altra.

La cellulite non è uguale per tutte

Spesso con questo termine tendiamo a generalizzare, ma esistono vari stadi di questo inestetismo cutaneo. Per capire che tipo di cellulite abbiamo, e quindi quali tipi di rimedi usare, basta una palpazione della pelle nella parte del corpo dove si manifesta più frequentemente come i glutei, le cosce, l'addome, i fianchi.

Nel 1978 venne classificata secondo una scala di quattro livelli dai dermatologi Nürnberger e Müller che pubblicarono un articolo rivoluzionario sul The Journal of Dermatologic Surgery and Oncology

0 = assenza di segni di cellulite
1 = la pelle risulta liscia ma compaiono segni di cellulite pizzicando la pelle o contraendo i muscoli
2 = le introflessioni della cellulite sono presenti e visibili anche senza sollecitare la pelle
3 = presenza delle alterazioni dello stadio 2 in maggior numero e su un'area più estesa, accompagnate dalla presenza di noduli

Ma ancora, si può classificare in vari stadi che necessitano diversi tipi di trattamenti:

  • Edematosa, la cellulite si avverte solo al tatto, in questa fase, prevale il ristagno dei liquidi nei tessuti con gonfiori ed edemi localizzati, soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia.
  • Fibrosa, a causa dei liquidi penetrati nei tessuti, le cellule si distanziano l'una dall'altra e non riescono più a svolgere le proprie funzioni metaboliche. Le fibre elastiche che rendono la pelle morbida e tesa, vengono compresse dalle cellule adipose. Le fibre di collagene che svolgono una funzione di sostegno, degenerano e i capillari si alterano. Si formano dei piccoli noduli, non percettibili al tatto se non come rugosità sottocutanea, e la cosiddetta pelle a buccia d'arancia.
  • Sclerotica, il tessuto diventa duro al tatto con la comparsa di noduli di grandi dimensioni. La superficie cutanea assume il tipico aspetto a materasso con avvallamenti e macchie di colore. La pelle risulta fredda e dolente al tatto.

Le cause più frequenti

Nonostante sia uno degli inestetismi su cui sia la medicina tradizionale che quella estetica dedicano le maggiori attenzioni, a tutt’oggi non sono chiare le modalità per cui si presenta in maniera così diffusa, soprattutto nella popolazione femminile. Potrebbero essere decine le cause molte delle quali concatenate tra loro. Le principali, ed anche le più comuni, sono:

  • disturbi del metabolismo
  • disordini nutrizionali
  • specifiche architetture sottocutanee
  • alterazioni della struttura del tessuto connettivo
  • fattori ormonali
  • fattori genetici
  • disturbi del sistema microcircolatorio
  • alterazioni nel sistema linfatico
  • alterazioni nella matrice extracellulare
  • infiammazioni

Come combatterla

Gli accorgimenti che possono aiutare a prevenire il manifestarsi della cellulite sono molteplici. Innanzitutto, trattandosi di una condizione fisiologica legata strettamente alla ritenzione idrica e all'accumulo di micro noduli adiposi sottocutanei, la prima attenzione è sulla sana alimentazione e sull'attività fisica costante. È importante anche l'utilizzo di capi d'abbigliamento comodi e non troppo stretti e l'uso di scarpe con tacchi non eccessivamente alti oltre ad assumere una corretta postura. Esistono poi una miriade di trattamenti estetici, dalla mesoterapia ai massaggi specifici, a modalità più o meno invasive. In ogni modo anche i trattamenti da fare comodamente in casa, utilizzando creme, integratori o device, sono estremamente efficaci, l’importante è la costanza con cui si eseguono, e abbinarli sempre, come detto, ad una sana alimentazione e all’attività fisica.

I prodotti consigliati:

somatoline

Somatoline Snellente 7 Notti Gel Fresco ultra Intensivo. Gel fresco con tripla azione snellente. Agisce su tre diversi aspetti, garantendo una reale perdita di centimetri nei punti più critici e una sensibile diminuzione della cellulite. La sua formula è fresca e leggera, a rapido assorbimento e ideale per tutti i tipi di pelle. Contiene BioGelSlim7- Complex, un innovativo complesso ricco di principi attivi ad alta concentrazione. Al suo interno sono presenti elementi come il sale marino e il sericoside, principi attivi che agiscono direttamente sulle adiposità localizzate. Inoltre il gel rassoda la pelle, lasciandola morbida e levigata. L.Manetti-H.Roberts

Slim Cup

Slim Cup coppetta Anticellulite. Dalla tecnica della coppettazzione anticellulite, che genera l'effetto vacuum (sottovuoto), Slim Cup è l'unica certificata come dispositivo medico dal Ministero della Salute, per una riduzione visibile della cellulite fino al 34% in soli 30 giorni. Grazie all’innovativo effetto Skin Pull-up, agisce in profondità, riattivando i blocchi micro circolatori che, se trascurati, portano alla formazione o aumento della cellulite nel tempo. Ossigena i tessuti che con un maggiore afflusso di sangue, portano maggiore ossigeno e nutrimento alla pelle rivitalizzandola. Favorisce l’eliminazione dei liquidi interstiziali e linfatici, rendendo i tessuti più elastici e tonici. Grazie all'azione linfodrenante contribuisce a ridurre le Culotte de Chevalle. Slim Cup

Tesmed

Tesmed cellulite. Massaggiatore made in italy anticellulite a tripla azione: strizza, riduce, tonifica. Con i rulli convergenti viene favorita l'espulsione dei liquidi in eccesso ed esercitata un'energica azione tonificante, mentre i rulli divergenti, distendono la pelle conferendo quindi anche un'azione levigante. L'utilizzo, anche di soli pochi minuti al giorno, aiuta ad ottenere una pelle più morbida ed elastica. L'area trattata appare più tonica, snella e levigata e aiuta ad ottenere una sensibile attenuazione della visibilità degli inestetismi. Tesmed

integratore cellulite

Bromelina Plus capsule. Integratore alimentare in capsule a base di estratto standardizzato di stipiti d'Ananas. L'Ananas è indicato per sostenere la funzione digestiva, il drenaggio dei liquidi corporei (pesantezza delle gambe) e la funzionalità del microcircolo. Inoltre contribuisce a contrastare gli inestetismi della cellulite. Solgar

Guam

Fanghi D'alga Guam cellulite radicata e ostinata. Formulato per coloro che hanno bisogno di un trattamento d'urto specifico per pelli con cellulite radicata e ostinata. Diminuisce gli inestetismi della cellulite e le adiposità della pelle già dalle prime applicazioni. Combatte i radicali liberi migliorando il tono della pelle. Grazie all'estratto Bioactivity da Alghe Marine Guam dal forte potere antiossidante, combatte i radicali liberi migliorando il tono cutaneo. L’estratto Bioactivity nasce dal processo brevettato di bioliquefazione dell’Alga Marina GUAM, che permette di recuperare i suoi principi attivi in fitocomplessi altamente disponibili. L’estratto ottenuto ha un valore Orac** pari a 1565, ovvero un potere antiossidante ed una capacità di combattere i radicali liberi 3 volte superiore all’estratto tradizionale. Guam

Commenti