I trend per un’alimentazione sana e sostenibile

L’alimentazione diventa sempre più sostenibile e consapevole. Gli europei hanno sempre più un approccio olistico nei confronti del cibo. Sono interessati a trarne i benefici per la loro salute psico- fisica

I trend per un’alimentazione sana e sostenibile

Quest’anno i trend sull'alimentazione si basano sul concetto di “sostenibilità” e “consapevolezza". Il cibo che portiamo sulle nostre tavole si basa infatti sull’inedito concetto di benessere. È anche garanzia di longevità. È ciò che emerge da una ricerca condotta da Lightspeed/Mintel in collaborazione con Bimby. Essa ha indagato sulle su scelte e i molteplici comportamenti dei consumatori in area food. Ha coinvolto la maggior parte degli stati europei. L’alimentazione dei cittadini europei sta diventando sempre più consapevole di ciò che mangia.

Nel 2020 si presta attenzione alla provenienza e a come viene prodotto il cibo che si acquista. Di vitale importanza sono i benefici per la salute dell’organismo il rispetto dell’ambiente. In particolare il 35% degli italiani dimostra interesse verso ingredienti più sostenibili. Si è persino disposti ad accettare anche un prezzo più elevato pur di ottenere la qualità. Si evince anche una vera e propria tendenza a combattere lo spreco alimentare. Ciò è possibile attraverso l’ottimizzazione dell’utilizzo di energia. Inoltre si tende a ridurre sempre più l’impatto del packaging. Gli italiani sono disposti a cucinare di più a casa piuttosto che acquistare cibi pronti. solo così dichiarano di poter scegliere la qualità degli ingredienti da utilizzare.

Un altro trend alimentare è quello di considerare il cibo come strumento di condivisione. Condividere un pasto con la famiglia o gli amici è un vero e proprio toccasana. Mangiare insieme è un rituale al quale gli europei non vogliono rinunciare per nessun motivo. Sta cambiando anche l’approccio nei confronti del cibo. Si parla di un approccio olistico all’alimentazione. Gli europei sono interessati ad invecchiare in modo sano. In Italia, per esempio, il 35% dei consumatori intervistati ricerca nel cibo elementi curativi per la salute dei capelli e della pelle. E oltre il 60% degli intervistati a livello europeo è consapevole che ciò che mangia ha un impatto diretto sul proprio benessere non solo fisico, ma anche mentale ed emotivo.

Le diete del 2020 si arricchiscono di probiotici, yogurt salutari, bevande fermentate come il kefir. Si è sempre più a favore di diete a base prevalentemente vegetale. Persino gli amanti della carne stanno riconoscendo la necessità di un suo consumo più ridotto e consapevole. Si è sviluppata recentemente, infatti, una nuova tendenza alimentare. Si chiama flexiteriana e prevede il consumo di carne, soprattutto rossa, solo in piccole quantità e una sola volta alla settimana. In questa misura si acquisiscono in maniera sufficiente quei principi nutritivi altrimenti difficilmente reperibili con un’alimentazione puramente vegetale.