Come prevenire l’ictus cerebrale

Il mese di Aprile è il mese dedicato alla prevenzione di una malattia neurologica che miete molte vittime, l’ictus cerebrale. Per prevenirlo occorre seguire uno stile di vita sana che comprende un’alimentazione bilanciata e regolare esercizio fisico

Aprile è il mese per la prevenzione dell'ictus cerebrale.

L’ictus cerebrale è una malattia neurologica, per la quale il cervello, a seguito della chiusura o della rottura di un’arteria, non riceve più sangue (ischemia) o viene inondato da sangue stravasato da un’arteria rotta (emorragia). L’ischemia cerebrale rappresenta l’85 per cento di tutti i casi di ictus. Nel caso dell'ictus emorragico, pari al 15 per cento, la causa più frequente è la pressione arteriosa troppo alta, che determina la rottura di vasi normali o malformati.

Uno stile di vita sano e una regolare attività fisica costituiscono delle buone pratiche da seguire. È ciò che afferma Alice, l'Associazione per la lotta all'ictus cerebrale che lancia una serie di suggerimenti per cercare di mantenersi attivi. Oggi la scarsa attività motoria è infatti considerata tra i fattori di rischio più importanti per tutte le patologie cerebro-cardiovascolari, tra le quali l'ictus. Lo stesso vale per le malattie croniche in generale come diabete, obesità, neoplasie, depressione, osteoporosi.

Secondo Caterina Pistarini, direttore della neuroriabilitazione dell'Ics Maugeri di Genova soprattutto in questo periodo delicato in cui si è costretti alla sedentarietà bisogna concedersi dei brevi intervalli di esercizio. L’esperta suggerisce di salire le scale invece di prendere l'ascensore quando usciamo di casa. Questo è gesto molto utile per il nostro benessere. Ci infatti i consente di muoverci. L’invito è di fare movimento facendo qualcosa che al tempo stesso si rivela gratificante anche dal punto di vista psicologico. Per chi poi a casa possiede una cyclette, pedalare tutti i giorni per 30 minuti davanti ad un programma televisivo distensivo può essere una buona opzione da prendere in considerazione. Chi possiede un deambulatore e può camminare all'aperto, nel giardino di casa o nell'area intorno al proprio condominio, compie un'attività leggera che è anche un esercizio aerobico molto vantaggioso.

L’invito alla regolare attività fisica è rivolto soprattutto agli anziani. L'associazione Alice suggerisce loro di muoversi in casa. Lo si può fare eseguendo le regolari e quotidiane faccende domestiche come le pulizie e i riordini. Da prendere seriamente in considerazione sono gli esercizi che mantengono allenate le capacità intellettive e di comunicazione. Tra di essi vi è la lettura di un libro e la scrittura. Tra i consigli mirati per la prevenzione dell’ictus vi è anche quello di seguire un’alimentazione bilanciata e sana come quella prevista dalla dieta mediterranea. Bisogna limitare il fumo e il consumo di bevande alcoliche e controllare regolarmente la pressione arteriosa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.