Samp Baby Poli oggi subito a lezione da capitan Palombo

Per qualcuno, questa, è una settimana speciale. Il baby Andrea Poli, bella speranza del vivaio blucerchiato e tornato dal prestito al Sassuolo dopo aver disputato un buon campionato, si prepara finalmente all'esordio dal primo minuto. Contro il Siena ci sarà Angelo Palombo a prenderlo per mano e oggi, durante la partitella a Bogliasco contro la Gallarutese, Del Neri sperimenterà la nuova coppia di centrali, con Franceschini che, a questo punto, si accomoderà in panchina. Contro i toscani i blucerchiati inseguono il quarto successo consecutivo e proprio Palombo non si vuole lasciare sfuggire questa ghiotta occasione, visto che l'avversario non è proibitivo. Palombo parla del buon momento della Samp ma anche di Genova capitale: «La città e le tifoserie meritano questo posto, anche se da capitano blucerchiato mi sarebbe piaciuto essere da solo in vetta. La Sampdoria ora deve solo pensare partita per partita, senza fare tanti proclami. Diciamo che abbiamo tutta l'intenzione di riprenderci il primato cittadino e per fare questo non possiamo permetterci di interrompere la striscia positiva, soprattutto domenica che giochiamo in casa».
Domenica Palombo, considerata l'assenza di Tissone, tornerà a giocare nel consueto ruolo di regista puro: «Per quanto riguarda il mio inizio di stagione, il mio ruolo è un po' cambiato, visto che nello schema a 5 di Mazzarri ero il fulcro del gioco, ora invece devo dividermi il compito con Tissone. Non ho iniziato al top ma piano piano anche la condizione migliorerà». Il capitano coltiva anche un sogno: «Vorrei arrivare tra le prime quattro».