Sci, discesa a Kitzbuehel Heel terzo dietro Cuche

L'azzurro si piazza sul terzo gradino del podio sulla Streif. Vittoria
allo svizzero che ieri si era già aggiudicato il SuperG. Al secondo
posto lo sloveno Sporn

Kitzbuehel - Dopo il successo di ieri in SuperG, lo svizzero Didier Cuche ha vinto anche la discesa di Coppa del mondo di Kitzbuehel sui 3.312 metri della leggendaria pista Streif con il tempo 1'53"74. Secondo posto per lo sloveno Andrej Sporn in 1'54"02, mentre l’azzurro Werner Heel, alla seconda gara dopo lo stop per infortunio, ha conquistato un eccellente terzo posto in 1'54"13. Ancora un distacco minimo per l'azzurro che, una settimana fa, nella discesa più lunga del mondo, sulla pista Lauberhorn di Wengen, era arrivato quarto per un solo centesimo di secondo di distacco. Quello di oggi è comunque il suo terzo podio stagionale: secondo a inizio stagione nella discesa di Lake Louise, terzo del SuperG della Val d’Isere e terzo oggi dopo il quarto posto di Wengen.

L'infortunio Heel ha avuto problemi a metà dicembre quando cadde nel supergigante della Val Gardena rimediando una gran botta al ginocchio sinistro, Così ha dovuto saltare la discesa gardenese e quella di Bormio, proprio le gare veloci su nevi italiane. Il podio di oggi conferma dunque una situazione positiva all’interno di una squadra di velocisti che al momento ha il problema Innerhofer. Christof ha problemi inguinali che si riflettono sulla schiena e che non gli consentono di dare il massimo. Oggi ha chiuso a quota 37, visibilmente deluso e demotivato, tanto da mettere in dubbio la sua partecipazione allo slalom di domani valido per la supercombinata. Poi, c’è Peter Fill, l’altro grande talento su cui puntare: rientrato con successo a Wengen dopo l’infortunio sudamericano dello scorso agosto, Peter ha deciso di disertare tutte le altre gare ed allenarsi con davanti l’obiettivo Vancouver: una scelta quanto mai appropriata data l’importanza dell’appuntamento.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.