«Scienza under 18» Le scuole si sfidano a colpi di catapulta

B1xF1=B2xF2 Se ci si ferma qui, alla sua formula matematica, una leva può apparire un tema poco appassionante. Ma se si passa dalla teoria alla pratica, l’applicazione concreta del principio della leva apre orizzonti assai vasti. Datemi un punto d’appoggio e vi solleverò il mondo, sosteneva un tale. E così quale modo migliore per appassionare uno studente medio alle potenzialità della leva, se non metterlo alla prova con la più efficiente incarnazione bellica dello strumento, ovvero la catapulta?
La leva studiata attraverso la catapulta è stato uno dei percorsi seguiti nei mesi scorsi da una settantina di classi delle scuole di Milano e provincia nell’ambito di «Scienza under 18», un progetto di educazione scientifica varato dalla media «Rinascita» del Giambellino. E cosa abbiano imparato i destinatari lo si scoprirà oggi quando alla Loggia dei Mercanti venti studenti di cinque classi medie si sfideranno a colpi di catapulta: nè palle infuocate nè pece bollente, ma proiettili da mandare a bersaglio. Catapulte in mostra a partire dalle 11, gara a partire dalle 14. E da mercoledì a venerdì prossimo, alla Rotonda della Besana e all'Acquario del Parco Sempione, le altre forme di scienza e tecnologia applicata su cui hanno lavorato le classi in questi mesi: dal giornalismo informatico all’automazione degli ascensori.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti