É sempre Treviso la regina del Top 10 di rugby: 16-12, Viadana battuto

Lo scudetto 2010 va ai biancoverdi della Benetton: sconfitti i rivali di sempre

Per il Benetton Treviso è probabilmente l'ultimo titolo del Top 10 italiano di rugby quello conquistato oggi sconfiggendo per l'ennesima volta gli eterni rivali del Viadana. Dall'anno prossimo tutto cambia, due società italiane sbarcano nella Celtic League, il torneo europeo (e la novità ricadrà a cascata su tutta la struttura della nostra pallaovale): e sono proprio le due squadre che oggi si sono affrontate per il titolo. Treviso e Viadana lasciano il Top 10 senza troppi rimpianti, esperimento fallito di creare un Gotha del rugby professionistico tricolore, sulla scorta di quanto accade all'estero: ma da noi, come si è visto in questi anni, di strada da fare per avvicinarsi al mondo dei grandi ce n'è ancora tanta.
La finale dell'ultimo Top 10 si è giocata al Plebiscito di Padova, soluzione di ripiego dopo che l'unica ipotesi in grado di dare all'evento il risalto che meritava - giocarlo all'Arena di Milano - si era scontrata con i consueti, immortali burocratismi federali. Il pronostico era tutto per il Benetton, che un anno fa si era aggiudicato lo scudetto 2009 battendo i mantovani per 29-20 al Flaminio di Roma. E i pronostici sono stati rispettati, nuova vittoria trevigiana anche se lo scarto rispetto a un anno fa si è sensibilmente ridotto: al fischio dell'ottantesimo minuto solo quattro punti separano il Benetton dal Montepaschi. Per i veneti è il quindicesimo scudetto, il quarto consecutivo. E, almeno per un po', l'ultimo. La speranza della Federazione è che dall'anno prossimo il campionato italiano, liberato dallo strapotere di Treviso e Viadana, metta in mostra confronti dall'esito meno scontato.

Commenti