Spa: Fisichella dietro a Raikkonen E giovedì può sbarcare in Ferrari

Dopo un digiuno che durava dal Gp del Brasile 2008 la Rossa torna al successo. Fisico può essere la seconda guida del Cavallino

Spa: Fisichella dietro a Raikkonen 
E giovedì può sbarcare in Ferrari

Spa Francorchamps - Prima volta nella stagione. Quasi una liberazione. Il ferrarista Kimi Raikkonen ha conquistato il successo nel Gran Premio del Belgio, 12esima prova del Mondiale di Formula 1, precedendo sul traguardo l'italiano Giancarlo Fisichella su Force India. Terzo Sebastian Vettel su Red Bull. L'ultimo successo della Ferrari risaliva al Gran Premio del Brasile, ultima gara del 2008, con Felipe Massa. Raikkonen sfrutta bene l'incertezza di Barrichello in griglia. Riesce subito a guadagnare la seconda posizione alle spalle dell'italiano, scattato in pole position. La safety car al primo giro, per l'incidente che mette fuori gioco Hamilton, Button e Grosjean, lancia ancora di più il Cavallino. Raikkonen passa la Force India di Fisichella e gli resta davanti fino alla fine.

Gli altri Quarta posizione per la Bmw di Robert Kubica davanti al compagno di squadra Nick Heidfeld. Sesta la McLaren di Heikki Kovalainen che ha preceduto la Brawn Gp di Rubens Barrichello. A punti anche la Williams di Nico Rosberg. Al 14esimo e ultimo posto tra le vetture arrivate al traguardo la Ferrari di Luca Badoer. L'inglese Jenson Button su BrawnGp, ritirato per un incidente al primo giro, resta in testa al Mondiale con 72 punti, davanti al compagno di scuderia, Rubens Barrichello, a quota 56 e a Sebastian Vettel su Red Bull con 53.

Felicità in salsa finnica "Non è stato semplice, io volevo vincere almeno una gara e questo ci può aiutare parecchio". E' il pensiero del ferrarista Raikkonen al termine della gara che l'ha visto trionfare al Gp del Belgio. "Una vittoria arrivata dopo un bel po' di tempo - ha detto il finlandese -. Credo sia importante per il team e speriamo di avere altri risultati positivi".

Fisico: "Ero più veloce" "Ho fatto un grande risultato inaspettato come quello di ieri. Siamo finiti secondi e c'è un po' di amaro in bocca. La gara si poteva vincere, Raikkonen ha usato il Kers che non mi permetteva di avvicinarmi nei rettilinei, io ero più veloce della sua Ferrari". Il pilota italiano della Force India è felice per il primo podio regalato alla sua squadra, ma allo stesso tempo recrimina per la possibile vittoria solo sfiorata. "Ringrazio il team e ringrazio tutti - aggiunge il pilota romano -, speriamo di avere altre soddisfazioni come quella di oggi".

A Monza Alonso in Ferrari? Clamoroso. A dir poco. Fernando Alonso potrebbe correre sulla Ferrari già dal Gp di Monza. Questa la notizia che si diffonde nel paddock quando le monoposto sono schierate per il via del Gp del Belgio. Lo spagnolo sarebbe pronto a rescindere il contratto con la Renault e a prendere il posto di Luca Badoer come seconda guida del Cavallino: l'accordo, raggiunto nella notte, dovrebbe essere annunciato martedì. Nessun problema tra gli sponsor, la Ing marchio attuale della scuderia di Briatore, e il Banco di Santander, partner del prossimo anno di Maranello che verrà presentato proprio a Monza. Tra le due banche ci sarebbe già un'intesa di massima. Prima del via arriva la smentita di Flavio Briatore, capo del team Renault e manager di Alonso, smentisce: "Credere a quella voce? Sono cose che non possono succedere....". E con il passare dei giri del Gp l'ipotesi si tinge di giallo. Riprende quota la candidatura di Fisichella, che per tutta la gara resta attaccato a Raikkonen senza mollare un centimetro. In conferenza stampa non si sbilancia: "Ottimo il secondo posto, ora mi concentro per Monza".

Commenti