"Draghi? Una Merkel in cravatta". E Amadeus se la prende per la nave quarantena

Nella sigla di apertura del Festival, Amadeus si toglie un sassolino dalla scarpa sulla nave da crociera sfumata e Fiorello mette nel mirino il premier Draghi paragonandolo alla Merkel

"Draghi? Una Merkel in cravatta". E Amadeus se la prende per la nave quarantena

Tra tutte le canzoni in gara a far "discutere" è quella cantata da Fiorello e Amadeus. Non fosse altro per quel sassolino che il direttore artistico e lo showman siciliano si sono tolti dalla scarpa sulla questione nave da crociera.

La sigla del festival di Sanremo, cantata in duetto da Amadeus e Fiorello, ha dato il via ufficiale alla kermesse canora e ha scatenato la prima polemica della serata per le parole che Fiorello ha espresso sul premier Draghi al termine dell'esibizione. In "Love Sanremo - Sanremo vogliamo cantare per te" - omaggio alla stagione dei grandi varietà, coreografata da Franco Miseria - il direttore artistico ha fatto un chiaro riferimento all'idea sfumata all'ultimo momento della nave Covid free. "Di gondole qua in giro proprio non ce n'è, c'han tolto anche la nave da crociera", ha cantato Amadeus, ricordando l'occasione sfumata a poche settimane dal via di avere il pubblico in sala, mettendolo al "sicuro" in una nave da crociera.

Alla fine del duetto, Fiorello si è scatenato: "Siamo i nuovi Brian e Garrison". Ma a colpire il pubblico da casa e il popolo dei social network è stato l'intervento del comico siciliano sul presidente del consiglio Mario Draghi. Il siparietto sul tema politico mancava all'appello della prima serata del Festival e lo showman siciliano non si è fatto sfuggire l'occasione di dire la sua sul nuovo governo Draghi. Subito in apertura di serata, senza neanche aspettare di "scaldare" l'atmosfera.

Dopo aver preso di mira Matteo Renzi negli spot pubblicitari di promozione al Festival, andati in onda nelle ultime settimane sui canali Rai, Fiorello ha commentato l'arrivo di Mario Draghi: "Amadeus è ancora convinto che il presidente del consiglio è Prodi. Lo sai che è Draghi? Una specie di Merkel con la cravatta. Ci guarda col suo telefunken. Le auguriamo un buon lavoro, presidente". Fiorello tira in ballo la sbadataggine del conduttore e augura buon lavoro a Draghi. Prima di presentare l'ultimo vincitore di Sanremo, Diodato, però Fiorello ha proseguito il suo intervento: "Draghi? Le lauree se le cancella (in riferimento alle polemiche sul curriculum di Giuseppe Conte all'inizio del suo primo mandato da premier, ndr) e poi tutti si stupiscono che parli 5 lingue, ma è normale. Lui però le parla contemporaneamente". Parole che inevitabilmente hanno scatenato il popolo dei social tra commenti e giudizi critici.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento