Anna Falchi: "Se la Lazio vince il campionato mi spoglio di nuovo"

Intervistata da Leggo alla vigilia del derby della Capitale, Anna Falchi rinnova la sua benaugurante promessa: "Non succede, ma se la Lazio dovesse vincere lo scudetto sono pronta a spogliarmi di nuovo"

Ormai è una tradizione: per ogni importante traguardo calcistico raggiunto dalla Società Sportiva Lazio, arriva uno scatto piccante di Anna Falchi, che anche oggi - alla vigilia del derby della Capitale - rinnova la sua benagurante promessa.

Intervistata dal quotidiano Leggo, l'attrice si dice pronta a celebrare i successi della sua squadra del cuore mettendo nuovamente in mostra le sue forme: "Intanto, diciamo che gli spogliarelli portano bene". "Del resto, lo ripeto da sempre: quando vince la Lazio pago dazio", aggiunge divertita.

Per la gioia dei tifosi laziali e non solo, nel caso in cui arrivi lo scudetto per i biancocelesti, Anna Falchi è pronta a mantenere la sua grande promessa e a ripetere lo spogliarello, proprio come accadde nel 2000: "Non succede, ma se succede sarò pronta a pagare ancora dazio". "Chi vivrà vedrà. L’importante è volare, come un’aquila nel cielo...", aggiunge la donna citando l'inno della Lazio.

Nell'intervista, Anna Falchi - nata in Finlandia e cresciuta in Romagna - scopre come è nata la passione per la squadra della Capitale: "Per ripicca: mio fratello Sauro era romanista e così iniziai ad appassionarmi all’altra squadra della Capitale, la città dove viviamo da tanti anni". "Poi, il mio amore per la Lazio è cresciuto, non mi sono mai nascosta ed è bello che i tifosi ricambino con affetto e mi riconoscano come una di loro", spiega il volto più glamour della tifoseria biancoceleste.

Nella chiacchierata con Leggo, c'è anche spazio per parlare dei prossimi impegni della showgirl, che rivela di essere pronta a tornare nella città dei fiori per il Festival della Canzone Italiana: "Lavorerò come ospite a La vita in diretta sulla Rai per commentare giorno dopo giorno il Festival. Sarà divertente tornare all’Ariston che mi vide co-conduttrice con Pippo Baudo nel 1995". "Fu il Sanremo più bello e più seguito di sempre", rivendica con orgoglio l'attrice.

E a proposito di Sanremo, non poteva mancare un parere di Anna Falchi sulle recenti polemiche relative al ruolo della donna: "Non sopporto questo clima di veleno che si è creato. Eccessivo, non lo condivido". L'attrice si mostra perplessa sulla disputa di questi giorni: "Io sono una donna e sono a favore delle donne, ma questa è stata una polemica inutile". "Sto dalla parte di Amadeus, professionista serio e molto preparato", afferma la Falchi, schierandosi a fianco del direttore artistico del Festival.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?

Commenti

PRALBOINO

Mer, 22/01/2020 - 18:39

TIFIAMO LAZIO

wania

Gio, 23/01/2020 - 06:31

spero non succeda - sarebbe un brutto spettacolo