Calcio femminile, Laura Giuliani si racconta: "Ho un fidanzato da 7 anni"

Laura Giuliani ha svelato come il suo successo nel calcio sia merito del nonno: "Devo tutto a mio nonno, il mio primo tifoso. Ora che non c’è più gioco sempre per lui"

Laura Giuliani è sicuramente una delle ragazze che meglio si sta distinguendo tra le fila dell'Italia ai Mondiali di calcio in Francia. L'estremo difensore della Juventus, infatti, in queste prime quattro partite ha blindato la sua porta, grazie anche alla difesa, e non ha mai preso gol su azione. Le uniche due reti incassate sono state contro l'Australia su rigore, precedentemente ribattuto, e contro il Brasile dalla fuoriclasse Marta e sempre su calcio di rigore per un fallo dubbio di Linari su un'avversaria. L'ex portiere di Como, Friburgo e Colonia ha fatto ritorno in Italia nel 2017 e con la Juventus si è ben distinta vincendo per due volte consecutive il campionato.

Laura, insieme alle sue compagne, ora dovrà cercare di fermare le terribili olandesi domani alle ore 15: in palio c'è l'accesso in semifinale che si giocherà tra la vincente del match Germania-Svezia che rievocano ricordi dolci e amari al calcio maschile. Il seguito della Giuliani su Instagram sta crescendo a livello esponenziale dato che ha quasi raggiunto i 100.000 follower che non perdono tempo per commentare le sue tante foto. Laura, qualche tempo fa, aveva indicato suo nonno come principale artefice del suo successo ed ha poi parlato del suo fidanzato, il talent scout Cristian Cottarelli: "Non esistono sport da maschi o da femmine. Devo tutto a mio nonno, il mio primo tifoso. Ora che non c’è più gioco sempre per lui. Stiamo insieme da sette anni, condividere lo stesso mondo aiuta”.