Cultura e Spettacoli

Chiara Ferragni paladina del body positive ma preferisce le clienti taglia 42

Chiara Ferragni è spesso lodata per i messaggi sociali che trasmette ma nel suo store molti capi vestono solo fino alla taglia 42

Chiara Ferragni paladina del body positive ma preferisce le clienti taglia 42

Chiara Ferragni è tra le influencer più seguite del mondo, capace di spostare gli indici di borsa indossando un paio di ciabatte. Le va dato atto di utilizzare questo potere mediatico anche per convogliare messaggi sociali, che l'hanno resa paladina di tante battaglie agli occhi dei suoi milioni di ammiratori. Tutto bello, brava Chiara, ma a volte accade che alle parole non corrispondano i fatti e allora tutto quello che è stato detto diventa vuoto e, a tratti, anche falso. Chiara Ferragni è in prima linea per combattere il body shaming ed è ambasciatrice del body positive, ossia la capacità di accettarsi con i propri difetti, nonostante talvolta venga accusata di eccedere col Photoshop. È paladina dell'inclusività, viene incensata per i suoi discorsi motivazionali ma facendo un giro sul sito del suo brand si scopre una realtà un po' diversa.

La nuova collezione della linea di abbigliamento contraddistinta dal grande occhio azzurro è online e tra i capi a marchio Chiara Ferragni c'è anche una tuta racing, in tessuto completamente sintetico, che prende spunto dall'abbigliamento motociclistico. Al di là delle critiche per il modello e per il prezzo (che supera i 1200 euro) c'è un dettaglio che non può passare inosservato. Se qualcuno dovesse innamorarsene e volesse acquistare questa tuta, deve assicurarsi di indossare una taglia 42. Sì, perché nello store online di Chiara Ferragni non sono previste altre taglie per questo prodotto. Magari le taglie 44, finanche quelle 46, sono andate tutte esaurite in poco tempo? In realtà no, perché il sistema dell'e-commerce online prevede che, anche se sold out, le taglie previste dall'assortimento vengano mostrate tutte, come dimostra il pigiama must have per tutti i veri fan di Chiara Ferragni.

Scorrendo anche gli altri prodotti dello store online di Chiara Ferragni ci si rende conto che sono diversi i capi che sono stati pensati per le ragazze longilinee, che indossano al massimo la taglia 42. Un altro esempio? La "giacca effetto pelle", che riprende lo stile della tuta e costa quasi 650 euro, ovviamente spedizione esclusa, nello store è presente solo nelle taglie 40 e 42. Per il blazer doppiopetto oversize ci si può sbizzarrire dalla taglia 38 alla taglia 42 mentre per i pantaloncini elasticizzati da ciclista si è più fortunati, perché sono disponibili addirittura fino alla L. Ignote le motivazioni dietro queste scelte. Forse chi ha ideato la linea pensa che qualunque taglia diversa dalla 42 non possa vestire adeguatamente questo modello? Che sia un favore che fa alle sue estimatrici? Il dubbio resta, mentre la ferragni sfoggia la sua tuta per immedesimarsi al meglio in un fotografatissimo test-drive.

Tuta Chiara Ferragni

Commenti