Coma e intossicazioni: la verità su Una notte da leoni 2

Una notte da leoni 2 è il secondo capitolo della trilogia di Todd Phillips la cui lavorazione ha messo a dura prova molti degli attori coinvolti

Coma e intossicazioni: la verità su Una notte da leoni 2

Una notte da leoni 2 è il secondo capitolo della trilogia goliardica che vede come protagonista Bradley Cooper e che andrà in onda questa sera alle 21.25 su Italia 1. La lavorazione del sequel di Una notte da leoni cominciò quando il primo film non era nemmeno uscito al cinema: questo a riprova di quanto autori e produttori fossero fiduciosi della riuscita della pellicola e del favore del pubblico.

Una notte da leoni 2, la trama

Diretto di nuovo da Todd Phillips, Una notte da leoni 2 prende il via due anni dopo gli eventi raccontati nel primo film. Phil (Bradley Cooper), Alan (Zack Galifianakis) e Doug (Justin Bartha) sono pronti a volare in Thailandia, dove verrà celebrato il matrimonio di Stu Price (Ed Helms) con Lauren (Jamie Chung). Durante la cena di prova il gruppo di amici non esita a brindare ripetutamente alla felicità dei futuri sposi. Peccato che il giorno dopo si sveglino tutti in una sporca stanza di un altrettanto discutibile hotel di Bangkok: tutti portano i segni di una notte brava e, cosa ancora più grave, non ci sono tracce del fratello della sposa, se non un dito mozzato che lascia presagire il peggio. Per gli uomini non resta altro da fare che partire alla ricerca del ragazzo e dei propri ricordi, tra monaci, poliziotti e il ritorno di Mike Tyson.

Tutti i gravi incidenti avvenuti sul set di Una notte da leoni 2

Come viene ampiamente sottolineato dal sito dell'Internet Movie Data Base la lavorazione del sequel di Una notte da leoni non fu propriamente facile. La produzione della pellicola andò incontro a una serie di problemi che rese difficoltoso il lavoro. Il primo di questi problemi fu che uno dei protagonisti, l'attore Ed Helms, subì una grave intossicazione alimentare che lo fece stare male per giorni. Nella scena della danza di Stu in strada, l'attore stava così male da essere costretto a fermarsi tra una ripresa e l'altra. Le testimonianze raccontano che l'attore si stendeva e restava in posizione fetale finché non era costretto ad alzarsi per girare una nuova scena.

La produzione di Una notte da leoni 2 fu problematica anche per l'attore Bradley Cooper: durante le riprese, infatti, era molto preoccupato per la salute del padre, che si trovava allo stadio terminale di un cancro. Per questo l'attore non ha potuto vivere con serenità le riprese della pellicola e volò a casa non appena ne ebbe la facoltà: suo padre morì appena tre giorni dopo. Ma l'evento più traumatico sul set lo ebbe Scott McLean, la controfigura di Ed Helms. Alle tre del mattino del 17 dicembre 2010, lo stuntman fu vittima di un bruttissimo incidente stradale a Bangkok. Si schiantò contro un camion e riportò un enorme squarcio sul lato destro della testa e una porzione di carne venne strappata dal cranio. Ebbe gravissimi danni cerebrali, al punto che i medici furono costretti a metterlo in coma farmacologico. Rimase in questo stato per oltre un mese, quando finalmente si risvegliò, scoprendo che le scene che aveva girato sarebbero state messe nel montaggio finale del film.