Cultura e Spettacoli

Le confessioni di Enzo Iacchetti: "Io ed Ezio Greggio? Ci vediamo poco"

L'attore e comico si è raccontato a cuore aperto, tra vita privata e quella professionale

Le confessioni di Enzo Iacchetti: "Io ed Ezio Greggio? Ci vediamo poco"

"Adesso che sto invecchiando cerco un rapporto di anima, la parte sessuale di me si è trasferita nella testa: spero di riuscire ancora a far l'amore, ma penso che accadrà solo se troverò questo tipo di rapporto. Da quando la passione ha smesso di comandare i miei muscoli, sono diventato un artista migliore. Ho capito per esempio che mi piace fare il regista, così posso ingrassare e non colorare i capelli. I conduttori devono apparire giovani: tinta, cerone e cemento". Enzo Iacchetti non si nasconde e intervistato da Liberi Tutti del Corriere della Sera si è raccontato a cuore aperto e a tutto tondo, tra vita privata e quella professionale, dagli inizi ad oggi, che lo vede impegnatissimo anche a teatro.

E dopo aver parlato della relazione, nata a Striscia la Notizia, con Maddalena Corvaglia, l’attore e comico ha raccontato un po' la sua amicizia con il compianto Lucio Dalla: "Vivo con Lucino, un bastardino marchigiano che mi guarda tutto il giorno in adorazione. L' ho chiamato come Lucio Dalla. Forse è la sua reincarnazione. Ci facevamo delle telefonate così dolci e intense che ogni tanto lui scherzava: "Se ci intercettano pensano che anche tu sei gay".

Da un grande amico che non c’è più a Ezio Greggio: "Abbiamo fatto il patto di non litigare mai. Per questo ci vediamo poco, ma quando siamo insieme siamo scherzosi, a volte lo coccolo. In questi anni abbiamo condiviso molta vita privata: sono morte le nostre mamme, ci sono stati due divorzi, i dolori dei figli. A parte Giobbe Covatta, che è padrino di mio figlio, i miei grandi amici non fanno questo mestiere. Ma Striscia è una famiglia".

Commenti