Il conte Spencer ricorda Lady Diana. E con una foto attacca la regina

Il conte Spencer ha ricordato sua sorella, Lady Diana, nel giorno del suo 59esimo compleanno, ma il suo omaggio social, oltre a essere molto toccante, potrebbe nascondere una critica nei confronti della royal family

Il primo luglio scorso Lady Diana avrebbe compiuto 59 anni. Chissà che aspetto avrebbe oggi e in che direzione sarebbe andata la sua vita se non fosse stata bruscamente interrotta la sera del 31 agosto 1997 a Parigi. Diana avrebbe continuato la sua love story con il miliardario Dodi al-Fayed, oppure sarebbe tornata dal chirurgo pakistano Hasnat Khan, secondo le indiscrezioni il suo vero amore? La guerra tra la principessa del Galles e la royal family si sarebbe conclusa con la pace? In che modo Diana avrebbe proseguito il suo impegno umanitario alla luce delle sfide del nuovo millennio? Che rapporto avrebbe avuto con Kate Middleton e Meghan Markle? Avrebbe appoggiato la Megxit?

Tutte domande che, purtroppo, rimarranno senza risposta. Di Lady Diana conserviamo solo l’immagine cristallizzata del passato, le foto che i giornali e i social pubblicano per ricordare l’icona di stile che è stata e il tragico destino che ha percorso fino alla fine. Per il suo 59esimo compleanno i social network, in particolare Instagram, si sono riempiti di scatti che ritraevano la principessa in diversi momenti della sua breve esistenza. I tabloid hanno riportato la notizia dell’omaggio del principe Harry, intervenuto durante la cerimonia virtuale del Princess Diana Award Charity per sottolineare una volta ancora l’impegno della madre nei confronti dei più deboli. È stato evidenziato anche il silenzio del principe William (un silenzio relativo, visto che il duca di Cambridge ha firmato con Harry il discorso del Princess Diana Award Charity), il quale di certo avrà dedicato più di un pensiero a Lady Diana, ma ha preferito farlo in privato.

C’è stato, però, un altro ricordo di cui forse non si è parlato abbastanza, quello del conte Spencer, il fratello minore di Lady Diana. Un tributo diverso da quello che ci saremmo aspettati, che si fa notare per due tipi di assenza molto particolari. Il primo riguarda l’assenza di una fotografia della principessa del popolo. Charles Spencer, infatti, ha scelto di pubblicare sul suo profilo Instagram uno scatto del prato della casa natia di Lady Diana, Althorp. Il secondo ha a che fare con la mancanza del nome della principessa e di un messaggio a lei dedicato nella didascalia, che recita soltanto: “Le nuvole sopra Althorp House questo pomeriggio”. In realtà non vi era alcun bisogno di menzionare la principessa, o pubblicare una sua foto.

In questa dimora Diana ha vissuto gli anni difficili, ma anche felici, della sua infanzia. Ad Althorp riposa per sempre, in una tomba costruita su un isolotto nel cuore del grande parco. Dunque non è un caso che Charles Spencer abbia pubblicato questo post. Ad Althorp Lady Diana, in un certo senso, “vive” ancora, poiché il suo ricordo è sempre lì, tra le mura del palazzo che continuano a “parlare” di lei. Non solo. La tenuta di Althorp fu il teatro in cui per la prima volta si incontrarono Lady Diana e il principe Carlo. Era il novembre 1977, l’erede al trono frequentava la sorella della principessa, la 22enne Lady Sarah, quando partecipò a una battuta di caccia proprio ad Althorp e le venne presentata la timida Diana, che allora aveva solo 16 anni. Il resto della storia lo conosciamo bene.

Con la foto dell’antica dimora Charles Spencer ha condiviso con il pubblico la vita della sorella, un tempo ormai irripetibile, sospeso nella memoria di famigliari e fan. Questo, forse, è l’omaggio più emozionante e originale rivolto a Lady Diana nel giorno del suo compleanno. Chi può dire se questa immagine nasconda anche una critica velata ne confronti della royal family? Althorp come il luogo in cui tutto è cominciato, le gioie, ma soprattutto i dolori della principessa del Galles e dove tutto è finito per sempre. Non dimentichiamo che Charles Spencer abbandonò la linea morbida nei confronti dei Windsor già nel giorno del funerale di sua sorella.

Durante l’orazione funebre scrutò uno a uno i membri della royal family, prima di lanciare il guanto di sfida, prendendosi l’impegno di accompagnare William e Harry nel difficile passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Una promessa che lui e le sorelle di Lady Diana hanno mantenuto, tanto da essere amatissimi dai duchi di Cambridge e di Sussex. Il conte dichiarò: “Diana era l’essenza della pietà, del dovere, dello stile, della bellezza…Nell’ultimo anno aveva dimostrato di non avere alcun bisogno di un titolo reale per continuare a ispirare quella sua speciale magia” e giurò: “Non lasceremo che i tuoi figli adorati, William e Harry, subiscano la stessa sorte. Non lasceremo che patiscano le stesse angosce che ti portavano alla disperazione e alle lacrime. Noi, la tua famiglia di sangue, faremo sì che le loro anime crescano non solo nel dovere e nella tradizione, ma anche libere di cantare”.

Clouds above althorphouse this evening.

Un post condiviso da Charles Spencer (@cspencer1508) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.