Coronavirus, Chiara Biasi spiega perché sta con Gilda: "Ho una forte gastrite e calcoli biliari"

Dopo molti giorni di accuse, Chiara Biasi spiega perché si trova in quarantena con Gilda Ambrosio anche se (di norma) non vivono insieme e rivela un problema di salute serio sconosciuto

Gli italiani, chi più e chi meno, sono in quarantena. Lo sono anche i vip, che in queste settimane si mostrano particolarmente attivi sui loro profili social, non senza essere spesso oggetto di polemiche e di contestazioni da parte di altri utenti. Instagram ha avuto una crescita esponenziale di uilizzo negli ultimi giorni, anche grazie alle dirette dei tanti artisti, che hanno deciso di allietare la quarantena dei connazionali con concerti domestici live, serate disco e quant'altro. Ovviamente, tra i volti noti ci sono anche gli influencer e tra loro c'è Chiara Biasi, molto attiva e molto criticata da quando è iniziata l'emergenza coronavirus.

Alcune sue esternazioni non sono piaciute particolarmente alla rete nelle settimane precedenti e un altro motivo di attacco per l'influencer è il fatto che nelle sue storie si mostra spesso in compagnia di Gilda Ambrosio, un'altra influencer nota in rete. Perché le due ragazze sono insieme in casa? Stanno forse violando la quarantena? Dopo lunghi giorni di silenzio in merito è stata la stessa Chiara Biasi a spiegare come stanno realmente le cose, svelando anche un retroscena sconosciuto sulla sua salute. L'occasione per intervenire sulla questione è l'opzione di domanda/risposta messa a disposizione da Instagram, molto amata dagli utenti per interagire con i loro beniamini.

"Dal 24 febbraio sono chiusa in quarantena. Sono stata sola col mio cane chiusa in casa fino a 10 giorni fa. Dopo di che, nel palazzo di Gilda, si era rotto un tubo in piena serata e sarebbero stati per tre giorni senza acqua calda", ha raccontato Chiara Biasi, giustificando così la presenza della sua amica nella sua abitazione in tempi di quarantena. Ma è a questo punto che rivelaun dettagli della sua vita che solo pochissimi intimi, finora, conoscevano: "Da ottobre faccio ogni settimana le flebo di gastroprotettori e antidolorifici per due giorni consecutivi in clinica, oltre che visite/ecografie/gastroscopie/esami in ospedale, perché ho una forte gastrite e calcoli biliari."

Quello di Chiara Biasi appare come un quadro clinico poco adatto a una persona che deve vivere a lungo, da sola, in un momento di quarantena. Infatti, L'influencer ha dichiarato che se non fosse stato per il provvidenziale arrivo di Gilda Ambrosio, sarebbe dovuta tornare a casa di sua madre a Padova e non avrebbe voluto fare un passo simile in questo momento. "Gilda sta da me perché quando sto male io non posso più andare in clinica o ospedale vista la situazione critica, e quindi mentre prendo a testate il muro dai dolori lei mi sta accanto ", spiega Chiara Biasi, che mette così a tacere le tante critiche nei suoi confronti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.