CoronaZombies: in arrivo il film zombie sul Coronavirus

In questi tempi di quarantena, una casa di produzione americana ha ben pensato di realizzare un film su un'epidemia zombie incentrata sul Coronavirus

Mentre continua a preoccupare la situazione mondiale legata alla pandemia del Coronavirus che ha spinto l'Italia ad essere dichiarata zona rossa e a sottostare ad una quarantena prolungata, sembra che sia in programma il primo film che avrà come tema principale proprio il Coronavirus: CoronaZombies.

Sono già molti i film che sono stati associati all'epidemia che il mondo sta affrontando con il COVID19, primo tra tutti Contagion, con Matt Damon e Gwyneth Paltrow: ora però sembra che il Coronavirus sarà per la prima volta il vero e unico centro narrativo di un nuovo progetto cinematografico a basso costo, che utilizzerà il virus partito da Wuhan per creare un nuovo tassello nella lunga tradizione dei film catastrofici a tema zombie.

A darne notizia è la casa di produzione che si dovrebbe occupare della realizzazione di CoronaZombies. La Full Moon Features ha comunicato attraverso il suo account Twitter di essere già in fase di post-produzione, il che significa che CoronaZombies dovrebbe essere già in direttura d'arrivo.

C'è da dire che la realizzazione di questo progetto non deve aver richiesto un enorme sforzo immaginativo o di scrittura: con la pandemia dichiarata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, le strade vuote e la quarantena forza per sfuggire ad un male sconosciuto e spaventoso, la sceneggiatura di CoronaZombies si è praticamente scritta da sola.

CoronaZombies sembrerebbe comunque avere già una data di uscita: il 10 Aprile, quando forse l'Italia sarà già uscita dalla quarantena, che per il momento durerà fino al 3 Aprile. La pellicola non arriverà al cinema - che rimangono chiusi o luoghi vietati per via degli assembramenti in sala -, ma sarà distribuita su alcune piattaforme di video streaming, tra cui anche Amazon, oltre che nell'app ufficiale della casa di produzione. Nel poster condiviso dalla Full Moon si vedono degli zombie che indossano delle mascherine, le stesse mascherine che, al giorno d'oggi, sono per lo più introvabili.

La sinossi ufficiale recita:"Un governo distratto al comando e un virus che spinge le sue vittime a rialzarsi e a uccidere. E le persone che muoiono... si rialzano e uccidono". Una trama che di certo non sembra brillare per originalità, ma chissà che CoronaZombies, con la sua accusa al governo distratto non voglia nascondere sotto la trama di CoronaZombies delle accuse contro il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che ha sottovalutato per molto tempo il pericolo del Coronavirus, specie per un governo come quello degli USA dove la sanità è decisamente costosa e non alla portata di tutti. Una sensazione, quella dell'accusa sociale al presidente degli Stati Uniti, che potrebbe già essere stata sottolineata dalla condivisione di un fotomontaggio in cui Trump tiene in mano il poster del film.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.