La Cuccarini sta con i sovranisti: "Non bisogna vivere con la paura dello spread"

Intervistata da La Verità parla della sua svolta sovranista: "Ho votato per uno delle due forze al governo"

La Cuccarini sta con i sovranisti: "Non bisogna vivere con la paura dello spread"

Lorella Cuccarini torna a parlare di sé (senza filtri) in un'intervista a La Verità.

La conduttrice "più amata dagli italiani" racconta la sua svolta sovranista: "Ho votato per una delle due forze al governo". Lorella non si tira indietro alle domande e spiega di aver letto Gli Stregoni di Marcello Foa. "Illuminante - replica -. Il libro di Foa mi è stato consigliato da mia sorella e mi ha molto colpito. Due anni fa ho letto Il mondo nuovo di Aldous Huxley e mi si è aperta la finestra del ragionamento sulle utopie negative".

Lorella Cuccarini, oggi 53enne, nella scelta tra popolo ed élite non ha dubbi: si colloca con il popolo, perché non si sente rappresentata dalle élite. Ma l'intervista non si ferma qui e la Cuccarini scende anche nei dettagli della sua svolta sovranista. E in particolare si concentra sul tanto temuto spread: "Pochi giorni fa ho letto un sondaggio: una delle paure più grandi degli italiani è lo spread [...] Non possiamo vivere con l'incubo dello spread. L'ho capito persino io!".

E la showgirl sull'Unione Europea ha le idee chiarissime: "Viviamo una Unione divisa dagli egoismi, costruita sulla speculazione dei grandi mercati. Non c'è etica, c'è troppa finanza [...] sovranità sembra diventata una brutta parola. Eppure il concetto è scritto nel primo articolo della nostra Costituzione!".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento